L’ uscita di Josh Trank dallo spin-off di Star Wars potrebbe riguardare indirettamente il lavoro svolto con la pellicola Fantastic Four. Questa notizia  è in parte vera secondo  The Hollywood Reporter.

Nel comunicato stampa Trank parla di ‘decisione personale’, ma secondo alcune fonti è stata proprio la Disney ad allontanarlo chiedendogli di non partecipare allo Star Wars Celebration avvenuto qualche settimana fa, in quanto non più convinti di voler lavorare con lui. Secondo alcune fonti :

“la Fox sarebbe felice del prodotto finale la cui lavorazione, però, non è andata piuttosto bene, se avete un regista che non sa rispondere alle domande, che è insicuro o si nasconde, non va bene”.

Il nuovo produttore è Simon Kinberg (sceneggiatore di Fantastic Four) e avrebbe comunicato a Kathleen Kennedy e alla Lucasfilm, tutti i problemi riscontrati durante la lavorazione di Fantastic 4, portando i dirigenti della Disney sempre più convinti a non voler lavorare con lui.

Per porre rimedio, la Fox avrebbe ingaggiato Stephen Rivkin (Avatar), senza il consenso di Trank, per sistemare e aggiustare il film.