Un evento che cambia per sempre la vita di Arthur Fleck in Joker è stato completamente improvvisato da Joaquin Phoenix sul set.

Una delle sequenze più significative di Joker avviene dopo il triplice omicidio nella metropolitana da parte di Arthur Fleck. Dopo essersi rifugiato in un bagno a dir poco disgustoso, Arthur ha una reazione del tutto sorprendente: inizia a danzare, un chiaro accenno del suo disturbo mentale che inizia ad aggravarsi.

Nel corso dell’analisi di questa scena, il regista Todd Phillips ha spiegato che inizialmente la disturbante danza non faceva parte della sceneggiatura, ma è stata improvvisata da Joaquin Phoenix nel momento in cui il team creativo non riusciva a far funzionare la scena:

E’ interamente differente da quella che avevamo scritto. Nella sceneggiatura, Arthur entrava nel bagno, nascondeva la sua pistola, si lavava via il trucco, si guardava nello specchio e mormorava ‘Che cosa ho fatto?’. Quando siamo arrivati sul set, Joaquin ed io ci siamo confrontati e abbiamo pensato che questa scena non sembrava molto in stile Arthur. Perché  avrebbe dovuto preoccuparsi di nascondere la pistola? Abbiamo pensato a un milione di modi per realizzarla in modo diverso.”

Dopo un’ora che eravamo lì ho pensato, ‘Ho questa musica di Hildur Guðnadóttir, il nostro compositore, voglio farla sentire a Joaquin.

Appena è partita, lui ha iniziato a ballare. Eravamo solo io e lui nel bagno. C’erano 250 persone della crew che aspettavano fuori. Joaquin ha cominciato a danzare e abbiamo capito che era quella la scena perfetta.. La prima volta che ho incontrato Joaquin gli ho detto che Arthur è una di quelle persone che ha la musica dentro. Musica e danza sono diventate un tema nel film, questa è la seconda volta che lo vediamo ballare, Joker sta uscendo fuori piano piano.

Un evento che cambia per sempre la vita di Arthur.

https://twitter.com/Screenplayed/status/1181962526558433280