The Hollywood Reporter ha intervistato diversi giurati dell’Academy Award, alcuni dei quali hanno lodato Joker, mentre altri lo hanno criticato, rifiutandosi persino di vederlo.

Dopo aver vinto il Leone d’Oro alla Mostra del Cinema di Venezia, si è iniziato a parlare di Joker come un serio contendente per la prossima edizione degli Oscar.

Ora che il film è disponibile nelle sale cinematografiche di tutto il mondo e ha già raggiunto 260 milioni al box office, alcuni membri della Academy Awards, che so occuperanno di votare le migliori pellicole per la notte degli Oscar, hanno espresso un primo verdetto. L’autorevole The Hollywood Reporter ha infatti intervistato diversi giurati, alcuni dei quali hanno lodato il film definendolo come un “capolavoro“, mentre altri lo hanno bocciato, rifiutandosi persino di vederlo.

Tra le varie opinioni possiamo leggere:

Ho visto il film con altri membri dell’Academy. Mi ha messo a disagio, ma è stato straordinario. E’ stata la performance più sorprendente degli ultimi anni – come si è mosso Phoenix, la sua recitazione, è stato tutto fantastico. Quello che non capisco è il motivo per cui tutti sono sconvolti. Se vuoi preoccuparti della violenza, basta prendere il giornale ogni mattina e leggere dello str**zo che è a capo del nostro paese. E’ ancora presto, ma lo vedo certamente tra i nominati come Miglior Film. Lui [Phoenix] dovrà essere nominato per forza.

Chris Rock ha definito il film “incredibile, un vero capolavoro,” mentre Michael Moore lo ha definito “un capolavoro del cinema”.

Altri giurati hanno deciso di non vedere ancora il film (anche se alcuni lo faranno per valutare la prova di Phoenix), mentre altri non sono rimasti convinti, come possiamo leggere in un commento anonimo:

Manca una visione chiara. Questi toni cupi e tenebrosi sono diventati noiosi. Soltanto Batman Returns è riuscito a bilanciarli per davvero. Questo film ha una rappresentazione delle malattie mentali che risulta irresponsabile. Joaquin Phoenix è stato così esagerato da diventare irritante, mentre le scelte musicali di Todd Phillips sono sembrate offensive e non ironiche. Non sa che “Send in The Clowns” è una ballata romantica e non una canzone sui clown?

Un altro commento negativo sottolinea invece:

Ho trovato il film stupefacente sotto ogni aspett:, fotografia, design, costumi. Tutti i film di Todd Phillips sono impeccabili, ma questo lo disprezzo profondamente, mi ha fatto sentire davvero a disagio.”

Nonostante ciò, un altro giurato sottolinea che la ricezione negativa del film è legata principalmente al mondo della stampa:

Sono consapevole che alcuni membri dell’Academy potrebbero scegliere di non vederlo nonostante le opinioni positive e la sua popolarità. La controversia comunque sembra essere legata principalmente alla stampa ed ai social media, dubito che i membri della Academy siano consapevoli di tutto ciò quando un giornale.

In sintesi, possiamo riassumere tutto ciò in un commento rilasciato da un altro giurato:

Non se se dovrebbe essere bandito, oppure dovrebbe vincere ogni tipo di premio.

Inoltre nello scorso weekend si è tenuta una proiezione esclusiva per i giurati a New York e Los Angeles con 700 spettatori (su un totale di 1000 posti) seguita da un Q&A con il regista Todd Phillips, ed anche in quel caso il verdetto è stato divisivo: alcune persone hanno abbandonato la sala, altri hanno rivolto al film un lungo applauso al suo termine.

Fortunatamente la performance di Joaquin Phoenix ha messo d’accordo tutti, quindi una sua candidatura come Miglior Attore è una possibilità concreta.

Secondo voi riuscirà a trionfare agli Oscar, oppure la sua natura divisiva gli impedirà di concorrere per il premio più ambito?

Fonte