In una recente intervista, Joe Manganiello ha discusso del ruolo di Deathstroke, del suo film mai realizzato e delle idee per farlo tornare nella versione originale di Suicide Squad 2.

Grazie alla Snyder Cut di Justice League vedremo nuovamente Joe Manganiello come Deathstroke, personaggio che doveva apparire in un film solista e come villain principale nel film The Batman di Ben Affleck dopo la scena post-credit della versione cinematografica di Justice League.

A seguito del fallimento del film di Whedon, i piani sono completamente cambiati e nessuno di quei progetti si è concretizzato. Come spiegato dallo stesso Manganiello in una recente intervista, Warner aveva pianificato il suo ritorno anche per Suicide Squad 2 (affidato a Gavin O’Connor prima del soft reboot di James Gunn), ma alla fine anche questo film è stato cancellato:

Ci sono state almeno quattro o cinque versioni differenti di Suicide Squad 2 per le quali sono stato messo in attesa, aspettando che altri membri del cast si liberassero prima di iniziare. Hanno rifatto anche la scena post-credit di Justice League per stuzzicare sulla Injustice League, ma poi non hanno fatto più niente ovviamente.

Parlando della cancellazione del film dedicato al suo Slade Wilson, l’attore ha quindi aggiunto:

Non era più un priorità per loro realizzare un film da 40 milioni di dollari sulle origini di un villain.

Successivamente Manganiello ha spiegato di aver proposto lui a Zack Snyder l’idea del look di Slade Wilson nella Snyder Cut di Justice League:

Lo ho sempre immaginato radersi la testa come un guerriero per questa missione suicida. “Morirò come un vero guerriero!” Ho spiegato la mia idea a Zack, che mi ha detto “grandioso, facciamolo!”

Ci sarà un futuro per l’amato villain? Ecco la sua risposta:

“Penso che ci sarà tantissima eccitazione nel continuare ciò che Zack ha iniziato.”

Fonte