Joaquin Phoenix parla del film su Joker, in uscita a ottobre 2019.

Manca ormai poco all’inizio della Mostra del Cinema di Venezia, in cui verrà mostrato per la prima volta il film su Joker con Joaquin Phoenix, che concorrerà per il Leone d’Oro. Nel frattempo, la Warner Bros. è impegnata con la promozionale (in attesa del nuovo trailer) e recentemente l’attore protagonista Joaquin Phoenix ha discusso con Total Film della pellicola:

Mi ci è voluto molto per trovare il giusto impegno. Ora, ripensandoci, non capisco perché.

Il sito ha fatto notare che si tratta del primo ruolo di Joaquin Phoenix nel mondo dei film tratti dai fumetti: l’attore ha rifiutato più volte un ruolo nell’Universo Cinematografico Marvel, basti pensare a Hulk o Doctor Strange.

Ho sempre avuto paura, si.

Mi dico sempre che c’è la paura che ti motiva e quella che ti debilita. C’è la paura che ti impedisce di fare ogni cosa e c’è quella che ti fa pensare “Ok, cosa facciamo ora? Non va bene”. E inizi a scavare sempre più in profondità. Adoro quel tipo di paura, che ci sprona, ci guida, ci fa lavorare duramente.

Spesso in questi film abbiamo degli archetipi semplificati e riduttivi, che permettono allo spettatore di essere distanti dal personaggio, proprio come faremmo nella vita reale. In questo film [Joker], con questi personaggi, non sarebbe facile per il pubblico essere distanti da loro. Ci sono momenti in cui ti sentirai connesso e tiferai per lui, e momenti in cui dovresti essere respinto da lui. E mi piace l’idea di sfidare il pubblico e sfidare me stesso per esplorare un personaggio del genere. È raro esplorare personaggi del genere in qualsiasi film, ma in particolare nel genere dei supereroi.

Fonte