Jeremy Renner torna a riflettere sulla sconvolgente esperienza di Avengers: Endgame, un film che lo ha colpito nel profondo e che non vuole vedere ancora.

Il 24 aprile 2019 ha fatto il suo debutto nelle sale cinematografiche italiane Avengers: Endgame, il culmine dell’intero Universo Cinematografico Marvel che ha portato alla conclusione la trama dei 21 film precedenti.

Tra morti e conclusione di archi narrativi, il film ha rappresentato un vero e proprio finale per molti personaggi, sconvolgendo milioni e milioni di fan… e persino alcuni attori!

Nel corso di una recente intervista per promuovere l’uscita di Hawkeye, Jeremy Renner ha discusso brevemente di Endgame, un film che lo ha segnato nel profondo per tutto quello che ha significato:

Lo ho visto alla world premiere. Solitamente non vedo i miei film, ma lo ho fatto per celebrare la mia esperienza insieme a tutti gli altri. Abbiamo riso, ma abbiamo anche pianto parecchio.

Non riesco, non lo guarderò mai più. È stata un’esperienza davvero difficile.

Stavamo piangendo, poi abbiamo riso.. è stato grandioso. Eravamo proprio come il pubblico. Un’esperienza fantastica da condividere insieme a loro.

Ricordiamo che Hawkeye, scritta da Jonathan Igla (Mad Men) e diretta da Bert & Bertie (Troop Zero) e Rhys Thomas (Staten Island Summer), vede nel cast Jeremy Renner (Clint Barton/Occhio di Falco), Hailee Steinfeld (Kate Bishop), Florence Pugh (Yelena Belova), Vera Farmiga (Eleanor Bishop), Fra Fee (Kazi), Tony Dalton (Jack Duquesne), Alaqua Cox (Maya Lopez/Echo), Zahn McClarnon (William Lopez), Carlos Navarro e Brian D’Arcy James. L’uscita della serie su Disney+ è prevista per il 24 novembre.

SINOSSI
Marvel Studios’ Hawkeye vede l’ex Vendicatore Clint Barton con una nuova missione, apparentemente semplice: tornare dalla sua famiglia per Natale. Ci riuscirà? Forse con l’aiuto di Kate Bishop, un’arciera ventiduenne con il sogno di diventare una supereroina. I due sono costretti a lavorare insieme quando una presenza dal passato di Barton minaccia di compromettere qualcosa di molto più dello spirito natalizio.