A inizio novembre, James Gunn ed il produttore Peter Safran hanno iniziato il loro incarico come co-presidenti e co-CEO di DC Studios, una nuova compagnia che gestirà film, serie TV e animazione!

Da inizio mese, si sono susseguiti un enorme numero di aggiornamenti e dir poco contrastanti sul futuro dell’universo DC, a seguito dei quali James Gunn ha deciso di annunciare ufficialmente il suo primo progetto: un nuovo film di Superman, che non avrà per protagonista Henry Cavill.

Questo rappresenta soltanto l’inizio del piano di Gunn, che verrà presentato ufficialmente a inizio del prossimo anno e che potrebbe portare ad un reboot di altri eroi dopo Clark Kent!

In attesa della presentazione ufficiale della tabella di marcia con le prossime uscite (arriverà a gennaio 2023) Gunn sta rispondendo ad un gran numero di domande dei fan, provando a fare chiarezza sui suoi piani.

Alla domanda “Alcune delle serie animate DC come Justice League Unlimited e Young Justice vi hanno ispirato mentre pianificavate il vostro universo?“, Gunn ha infatti risposto in modo positivo.

Entrando nel dettaglio, Justice League Unlimited è il culmine narrativo dell’intero universo animato DC, partito nel 1992 con la storica Batman: The Animated Series. Una serie colossale, che conclude molte delle trame in corso ed introduce svariati personaggi cercando di dare un senso di coesione all’intera continuity animata.

L’idea alla base di questa serie è proprio quella di introdurre tanti personaggi inediti… e non a caso, nel primo episodio, la Justice League recluta Freccia Verde, un personaggio di cui Gunn è estremamente appassionato.

D’altro canto, Young Justice è partita come una piccola serie su un gruppo di giovani supereroi, evolvendosi in una narrativa epica che si espande su più fronti e su diversi team, introducendo anche svariati personaggi iconici come Batman.

Entrambe le serie mirano al mostrare quanto sia vasto e variegato l’intero universo DC, lavorando anche sulla coesione dell’intero universo condiviso.

Fonte