James Gunn racconta del patto che ha stretto con Dave Bautista e Chris Pratt poco prima dell’uscita di Guardiani della Galassia, un film che ha cambiato le loro carriere.

Guardiani della Galassia del 2014 è stato un film decisamente inaspettato, con dei protagonisti quasi totalmente sconosciuti al grande pubblico. Nonostante ciò, grazie alla visione di James Gunn e ad un ottimo cast, il film si è rivelato un successo a dir poco incredibile, capace di incassare quasi 800 milioni convincendo appieno critica e soprattutto fan, che hanno fatto dei Guardiani uno dei loro gruppi  preferiti.

Cast e crew hanno stretto un profondo legame di amicizia sin dall’inizio della produzione e si considerano una vera e propria famiglia, al punto che alcuni di loro hanno stretto un patto che rispettano ancora oggi.

Il film ha da poco compiuto 5 anni ed il giornalista Ali Plumb ha voluto ricordare la sua prima intervista a James Gunn, Chris Pratt e Dave Bautista durante il tour promozionale del 2014.  Lo stesso regista ha ricondiviso su Twitter questo ricordo, raccontando:

In questo show abbiamo visto quanto Guardiani della Galassia stava per diventare grande. Nel backstage, Dave Bautista, Chris Pratt abbiamo messo le nostre braccia l’uno intorno all’altro ed abbiamo giurato di rimanere con i piedi per terra, onesti e gentili, a prescindere da quanto sarebbe cambiato il mondo esterno. Credo e prego fortemente che tutti e 3 siamo riusciti a mantenere questa promessa ❤️

Rimanendo in tema James Gunn, il regista recentemente ha anche discusso di The Suicide Squad, in uscita ad agosto 2021.

In risposta ad alcuni fan che chiedevano a gran voce una presenza del Cavaliere Oscuro di Robert Pattinson nel film della squadra suicida, Gunn li ha invitati ad andare a vedere The Batman di Matt Reeves in uscita a giugno 2021, dato che il suo progetto includerà quasi esclusivamente membri della Suicide Squad.