James Gunn ribadisce che una guerra tra Marvel e DC a livello produttivo non esiste, al punto che Kevin Feige ha visitato il set di The Suicide Squad.

Dopo essere stato licenziato dallo sviluppo di Guardiani della Galassia vol.3 a seguito del ritrovamento di vecchi tweet di natura controversa, James Gunn ha firmato con Warner Bros. per dirigere The Suicide Squad, in uscita ad agosto 2021. Successivamente tutto è andato per il meglio ed il regista ha anche stretto un nuovo accordo con la Disney per il quale inizierà a lavorare sul terzo film dedicato ai Guardiani della Galassia non appena avrà completato The Suicide Squad.

Parlando di questa duplice esperienza con Marvel e DC, viste da molti fan (che ormai da tempo proseguono delle vere e proprie battaglie sui social) come due compagnie rivali, il regista ha voluto ribadire un concetto: a livello produttivo, non esiste alcun conflitto tra Marvel Studios e DC Films.

Gunn ha infatti spiegato infatti che Kevin Feige (presidente di Marvel Studios) ha anche visitato il set di The Suicide Squad:

Ho parlato con Kevin Feige prima di accettare il lavoro ed era davvero felice e di supporto come sempre. Voleva soltanto che facessi un grande film. Lui e Louis D’Esposito [vice presidente dei Marvel Studios] hanno anche visitato il nostro set per assistere alle riprese. Non c’è una rivalità nel dietro le quinte come c’è invece nella community dei fan.

Non si tratta della prima volta che Gunn commenta la situazione e lo scorso anno ha invitato i fan a godersi le pellicole di entrambe le major, senza per forza “schierarsi” e andare contro la compagnia che si preferisce di meno.

Fonte