R3BtTH-nWiE

Ad inizio mese abbiamo avuto l’enorme piacere di incontrare e poter intervistare brevemente Gabriel Luna, l’interprete di Robbie Reyes aka Ghost Rider a Roma, presso la fumetteria Forbidden Planet.

Un attore gentilissimo e molto disponibile, che ci ha parlato del suo personaggio, delle possibilità di una serie TV e di un suo grande desiderio: quello di vedere un adattamento dei Figli della Mezzanotte , magari anche insieme a The Punisher di Jon Bernthal, con cui vorrebbe fare un crossover.

E’ strano infatti che qui in Italia attori celebri decidano di punto in bianco di organizzare un incontro con i fan gratuitamente e senza alcun interesse dietro, quindi abbiamo deciso di iniziare l’intervista chiedendogli il motivo di questa scelta.

Quindi, come mai hai avuto l’idea di venire qui e incontrare i fan?

Sai, quando sono stato al Comicon di New York era la prima volta che andavo ad una convenction ed era la prima volta che ho avuto la possibilità di incontrare i fan. Tutti erano così felici, adoravano cosi tanto il mio personaggio. Questo è grandioso. Io voglio solo mantenere i rapporti perché nessuno sa cosa potrebbe succedere nel futuro al personaggio. Io voglio solo mantenerlo interessante e voglio essere disponibile e presente per i fan, quindi se se loro vogliono parlarmi e vedermi, io farlo il mio meglio ed essere loro amico.

Quando sono tornato a casa in Texas (ad Austin) mi ha contattato Felipe [Smith], lo scrittore del fumetto di Ghost Rider#1 che era in Giappone. Io ero ad Austin, Felipe in Giappone e ci siamo detti: “dobbiamo fare qualcosa per festeggiare l’uscita della nuova serie su Ghost Rider”, quindi ho chiamato la fumetteria del posto per dirgli “ehi, mi fermo quando volete” e quando e sono arrivato ho trovato oltre 240 persone. Alcuni arrivavano anche da lontano, guidando per ore quindi ho capito che le persone erano veramente interessate, adorano il personaggio. Quindi se posso e se ho del tempo libero vado alla fumetteria del posto. Sono andato in Nuova Zelanda e sono venute tante persone, sono qui [a Roma] e ci sono tante persone. Voglio mantenere i rapporti con voi ragazzi, perché siete la parte più importante di tutto ciò.

In Italia è strano che attori famosi decidano di organizzare incontri in luoghi pubblici:

beh, non sono famoso, ma va bene! [Ride]

Grazie ad un ottimo esordio in Agents of SHIELDGhost Rider si è rivelato un personaggio del tutto convincente ed i fan vorrebbero vederlo in futuro come protagonista di una serie TV. A tal proposito, gli abbiamo domandato se preferirebbe vederlo in una serie TV oppure in un film:

Preferiresti una serie tv o un film per il tuo Ghost Rider?

Sai, io penso… stanno facendo gli Inumani ora su ABC di 8 episodi. Mi piace, mi piace l’idea di una mini-serie. Magari faranno solo 8 episodi, magari 4 stagioni, ma credo che una serie andrebbe molto bene perché come sapete ora in America abbiamo uno “stupido” come Presidente e lui continua a provare a sminuire  i messicani, “i messicani sono stupratori, bla bla bla”, è un idiota completo. Robbie è un supereroe messicano e penso che possa essere importante che sia lui a rappresentare i messicani in America. Quindi io penso che sia grandioso vedere una serie dove lotta per loro, per i quartieri più poveri. Quartieri come Boyle Heights ad est di Los Angeles.

Quindi lui, Robbie, è il protettore di questi luoghi e e questo è veramente grandioso; penso sarebbe una bella serie da avere di questi tempi, soprattutto quando questi “leader” si scagliano contro queste persone, quando loro stanno lavorando duro per aiutare le persone. Io penso questo sia il momento giusto per fare una serie

Preferiresti ABC o Netflix per la serie?

Netflix, penso sarebbe meglio. Ma, lo sapete, ora abbiamo serie Marvel su Freeform, abbiamo serie su Hulu… Anche Netflix naturalmente ha i suoi show Marvel. Quindi, io penso che la natura del personaggio sia molto violenta, sai lui decapita [imita il gesto del decapitare una persona] i cattivi. Quindi un network come Netflix sarebbe grandioso dato che saremmo più liberi di fare ciò che dobbiamo fare e perché, nella mia testa, la serie dovrebbe esserere più o meno come un film di mostri…lui è un bravo ragazzo ma poi diventa quel mostro. Dovrebbe avere molti elementi horror. Credo che sarebbe bello, veramente veramente bello.

Far parte di un universo condiviso in continua espansione come il Marvel Cinematic Universe è un grande vantaggio, che consente a più personaggi – provenienti anche da altre serie TV – di condividere lo schermo. Certo, finora non abbiamo assistito a molti crossover, ma la possibilità esiste.

Con quale personaggio vorresti fare un crossover:

Hanno parlato di The Punisher con Jon [Bernthal] che sarebbe molto bello, ma ho un mio sogno: “lanciamo una nuova serie su Blade, per poi fare un gran crossover sui Figli della Mezzanotte [!!!]. Con Blade, poi abbiamo Doctor Strange, abbiamo Ghost Rider e credo che The Punisher potrebbe farne parte”

Penso che tutti quanti vorrebbero vedere un crossover tra me e Jon [Bernthal] Vendetta contro vendetta contro vendetta, vedremo cosa succederà!

E’ un universo cosi vasto, ci sono cosi tante possibilità e chissà come gestiranno Infinity War quando uscirà…le persone online mi dicono “dovresti esserci”, ma io rispondo “non lo so”. Sarebbe bellissimo.

Accetterei ogni possibilità di lavorare con ognuno di questi ragazzi, sono tutti fantastici. Abbiamo Charlie [Cox] come Daredevil, Jon [Bernthal] come The Punisher, Mike [Colter] è un Luke Cage incredibile, abbiamo cosi tanti personaggi grandiosi…naturalmente Krysten [Ritter] come Jessica Jones, quindi lavorare con ognuno di questi attori sarebbe fantastico. Sono tutti molto, molto bravi.

Credo che la Marvel funzioni perché tutti noi ci crediamo fortemente. Sia nel corso dei film che delle serie TV tutti gli eventi dell’Universo Cinematografico Marvel continuano ad esserci. Noi viviamo le nostre vite e questi eventi le seguono in parallelo, e questo è bellissimo.

Cosa si prova ad essere il Ghost Rider dell’universo cinematografico Marvel?

Come mi sento ad essere il Ghost Rider? E’ molto bello. E’ un personaggio fantastico.

Quando ero un bambino, avvertivo molto pericolo nel personaggio, lui opera in una zona d’ombra, fa cose cattive per una giusta causa e questo lo ho sempre amato. E’ un personaggio complesso e io spero di avere la chance di continuare ad interpretare Robbie per altre storie perché lui è un bel personaggio. Il modo in cui vuole bene a Gabe [il fratello] è molto importante per la storia e credo che ci siano molte storie interessanti tra i fratelli. Naturalmente ci sarà molta azione, fiamme, luci e sangue e sarà molto divertente, ma credo che il rapporto [tra lui e Gabe] sia cosi forte e se faremo nuove storie su di lui sicuramente avranno successo. Le persone dicono “le scene d’azione sono belle e tutto”, ma il motivo per cui cerca di proteggere chi ama, quando sia forte il suo amore, sono le cose più importanti delle sue storie. Credo quindi che, se avremo l’opportunità di continuare la storyline su Ghost Rider, la parte più importante sarà l’amore tra fratelli.

Essere Ghost Rider è fantastico.

Concludiamo con qualche domanda di rito sul suo soggiorno in Italia.

Ora sei a Roma. Ti piace la città?

Assolutamente si, amo questa città, sono qui da 3 giorni. Oggi vado al mare. Stupendo. Mia moglie viene dalla Romania, una piccola Roma [ride]. È stupendo, grazie per essere così gentili.

Quale è la tua parte preferita di Roma?

Non lo so, ogni cosa. Il Colosseo è incredibile. A Los Angeles abbiamo un colosseo, ma non ha certo più di 2000 anni. La Fontana di Trevi è stupenda. Mi rimangono ancora 3 giorni qui a Roma.

Ho visitato anche questa fumetteria [Forbidden Planet] che credo sia la più grande qui a Roma.

Un ringraziamento speciale a Matteo Lamacchia, Manuel Mastrogirolamo ed alla fumetteria Forbidden Planet!