MarkRuffaloAncora una volta troviamo Mark Ruffalo a parlare nuovamente di Avengers: Age of Ultron, prossimo cinecomic di Joss Whedon, e lo fa sul nuovo numero di Total Film Magazine:

“Bruce Banner vive nella Stark Tower. Lui e Tony Stark hanno lavorato fianco a fianco, e Bruce ha il suo laboratorio ora. Ha lavorato a progetti per Tony, e questo potrebbe portare un esperimento ad andare male[…] Il suo rapporto con Natasha si approfondisce. Hanno chiaramente qualcosa in comune, sono entrambe anime perdute. Sono vicini, in qualche modo. […] Banner si sente molto più a suo agio con se stesso, ora. La sua autostima migliora. Ma, sapete, tutto ciò viene scosso ovviamente. La sua abilità di gestire Hulk viene messa in discussione nel film. E la parte difficile è tornare indietro: Hulk non vuole lasciare il suo posto. È molto più difficile tornare umano che trasformarsi in Hulk. Penso che a questo proposito ci sia un intero altro capitolo che non abbiamo ancora visto, e che è ricco di sfumature. La battaglia per l’identità che attraversa Banner riguarda lo stabilire quale parte domina. È una dinamica molto interessante.”

Infine conclude l’intervista rassicurando i fan dell’ evento cinematografico, che il film non sarà dark come nei trailer:

“Joss sta facendo un film davvero colossale. Ma ci sarà molto da ridere. Ci sono cose buffe. Alla fine, è Joss Whedon!”