Il vicepresidente della NATO ha commentato il recente rinvio dei film della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel.

Negli ultimi mesi l’emergenza coronavirus ha messo completamente in ginocchio l’industria cinematografica, spingendo quasi tutte le compagnie, tra cui la Walt Disney Company e i Marvel Studios, a posticipare al 2021 i titoli di punta previsti per quest’anno e ad interrompere le riprese dei blockbuster più attesi.

Durante un’intervista con /Film, Patrick Corcoran, vicepresidente e responsabile delle comunicazioni della NATO (National Association of Theatre Owners) ha approfittato del recente rinvio dei film della Fase 4 del Marvel Cinematic Universe e degli altri blockbuster della Casa di Topolino per commentare la pessima condizione dell’industria Hollywoodiana e le difficoltà che gli esercenti americani stanno attraversando a causa della pandemia:

Abbiamo bisogno dei blockbusterSperavamo che la Disney avrebbe resistito, ma le compagnie prendono le loro decisioni in base alle loro spese e ai loro piani per il marketing. Se non sono certi che i cinema riapriranno, rimanderanno ancora i loro film. Siamo grati che li abbiano posticipati e non li abbiano messi su Disney+. È un gesto importante. Ma finché non sarà garantita una certa sicurezza, i cinema potrebbero essere nuovamente chiusi perché è davvero difficile gestire quest’attività se non ci sono nuovi film in uscita. Eppure dobbiamo continuare a pagare i dipendenti. Perdiamo soldi se teniamo chiuso il cinema, ma potremmo perdere ancora più soldi se il cinema è aperto e il pubblico non viene.”

“Se non accade qualcosa nei prossimi mesi, probabilmente chiuderanno altre sale almeno finché i mercati principali [di New York e Los Angeles] non saranno riaperti e le major saranno pronte a distribuire i film. Tra la fine di novembre e l’inizio di dicembre sono previsti alcuni titoli piuttosto interessanti, ma sarà dura arrivarci.”

“Alcuni cinema hanno delle linee di credito che permettono loro di andare avanti fino all’uscita di nuovi film. Ma altri no. Alcuni potrebbero chiudere in modo permanente, il che significa che potrebbero essere acquistati da qualcuno oppure restare chiusi per sempre. Non sappiamo cosa accadrà perché è una situazione che dipende dalle singole scelte degli studios. Ma c’è molto disagio e molta preoccupazione per questo. Ci sono un sacco di variabili in questo momento, è difficile dire quale sarà lo scenario migliore o peggiore. L’attesa non è positiva per le major o i cinema. Prima o poi avremo bisogno di quei film.

Marvel

Le nuove date di uscita dei prossimi progetti dei Marvel Studios sono le seguenti: WandaVision (Dicembre 2020), Black Widow (7 Maggio 2021), The Falcon and The Winter Soldier (2021), Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings (9 Luglio 2021) Loki (primavera 2021), What If…? (estate 2021), Eternals (5 Novembre 2021), Spider-Man 3 (17 Dicembre 2021), Hawkeye (autunno 2021), Thor: Love and Thunder (11 Febbraio 2022), Doctor Strange in the Multiverse of Madness (25 Marzo 2022), Black Panther 2 (6 Maggio 2022), Captain Marvel 2 (8 Luglio 2022).

Fonte