Il produttore del film parla del nuovo film su Wonder Woman in uscita a giugno del prossimo anno.

Manca ancora un più di un anno all’uscita di Wonder Woman 1984 e secondo il produttore Charles Roven, chiamarlo sequel del primo capitolo è piuttosto azzardato. Nel corso di un’intervista ha rivelato che il secondo film non può essere considerato un sequel visto il periodo storico molto differente:

“Patty Jenkins [la regista] era piuttosto determinata nel rendere questo film come la prossima iterazione di Wonder Woman, ma non un sequel. E ci è riuscita pienamente. Stiamo parlando di un periodo storico differente e riuscirete a capire che cosa abbia fatto Diana in quel lasso di tempo. Ma è una storia completamente diversa quella che stiamo raccontando. Anche se avrà lo stesso livello emotivo del primo capitolo, un umorismo simile e dell’azione coraggiosa.E’ uno stand-alone nello stesso modo in cui lo sono i film di James Bond o di Indiana Jones, rispetto ad una storia continuativa che richiede più di un capitolo.

Il film uscirà nelle sale cinematografiche il 5 giugno 2020 e le riprese sono terminate a dicembre.

Fonte