Kevin Feige, il presidente dei Marvel Studios, commenta i report sul ritorno di Chris Evans nell’Universo Cinematografico Marvel.

Nell’epilogo di Avengers: Endgame Steve Rogers ha deciso di tornare indietro nel tempo e vivere la sua vita con Peggy Carter, tornando poi nella line temporale da cui è partito e consegnando lo scudo a Sam Wilson. Lo stesso film (diretto dai fratelli Russo, che da The Winter Soldier hanno gestito il personaggio) si è concluso proprio con il bacio tra Steve e Peggy sulle note di It’s Been A Long, Long Time, sancendo un finale definitivo per la sua storia.

Nonostante ciò, Deadline, una delle fonti più affidabili di Hollywood, a inizio anno ha spiegato che secondo le loro fonti Chris Evans è pronto a tornare ad interpretare Steve Rogers nell’Universo Cinematografico Marvel e si trova in trattative finali con i Marvel Studios per prendere parte ad un nuovo progetto (con l’opzione per comparire anche in un altro film).

La notizia è stata smentita su Twitter da Evans, anche se molti reporter sostenevano che le trattative in realtà fossero ancora in corso, paragonando la situazione a quella di Tatiana Maslany, che aveva negato categoricamente il suo coinvolgimento per She-Hulk prima dell’annuncio ufficiale del suo casting.

Ora il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige a deciso di commentare queste voci: impegnato con la promozione di The Falcon and The Winter Soldier, ha infatti spiegato che dobbiamo attenerci alle parole di Evans, senza però smentire definitivamente la news:

Raramente rispondo “no” alle domande perché le cose mi sorprendono sempre, ma quei rumor si sono dissipati piuttosto rapidamente dopo i commenti dello stesso Evans.

A questo punto Feige spiega che dobbiamo prendere per buone le parole dell’attore, che a gennaio aveva commentato con “News to me“, spiegando appunto di non saperne nulla su quei report. Nonostante ciò, non si tratta di una conferma definitiva al 100%, in quanto (come suo solito) ha glissato sulla domanda.

Ecco il Tweet di Evans:

Fonte