Nel corso di una nuova intervista, il regista di Suicide Squad David Ayer ha parlato del film, concentrandosi su Jared Leto ed il suo Joker, confessando che ha preso ispirazione dai primi numeri di Batman:

Sono andato indietro fino alla prima apparizione di Joker nei fumetti. Credo che sia il 1941 circa, che coincide con il primo fumetto di Batman. Joker era un gangster folle. Quando guardi agli anni 40 ed a quello che succede nel mondo, l’idea di un gangster folle ha senso. Quindi ho preso quell’idea e la ho portata nel mondo moderno; come sarebbe un folle gangster al giorno d’oggi? Ecco il motivo dei tatuaggi, della macchina, dei vestiti e del modo di fare.

Riguardo l’interpretazione di Jared Leto:

Era spaventato. Davvero, davvero spaventato. Ma sono davvero orgoglioso di quello che ha fatto. E’ il Joker. La sua performance è da Joker. E’ diventato il Joker e lo ha portato in vita. Ha funzionato.