L’arrivo di film Marvel vietati ai minori su Disney Plus provoca i genitori statunitensi, che rispondono.

Lo scorso venerdì, i primi due film dedicati a Deadpool hanno fatto il loro debutto su Disney+ insieme a Logan. Si tratta della prima volta in cui negli Stati Uniti vengono caricati sulla piattaforma dei contenuti vietati ai minori… ma non tutti sono d’accordo!

Con l’arrivo dei film sul Disney Plus in USA, il Parents Television and Media Council è andato all’attacco della Disney, considerando questa mossa un insulto verso la sensibilità delle famiglie americane, a cui sono seguite le parole del presidente Tim Winter:

In un futuro non tanto distante, le scuole di business parleranno di questa improvvisa inversione a U corporativa quando studieranno di cosa successe alla “una volta grande” Walt Disney Company. E nel mentre, le famiglie continueranno ad essere tristemente malservite da Hollywood.

Nello specifico, la compagnia viene accusata di aver prima annunciato che Disney+ non avrebbe mai caricato prodotti vietati ai minori, salvo poi cambiare idea.

Ricordiamo che la compagnia ha inserito già da tempo il parental control per i contenuti su Disney+, permettendo ai genitori di selezionare quali film e serie possono vedere i propri figli.