In fatto di pellicole, è in grande vantaggio la Marvel che, tra Disney, 20Th Century Fox e Sony, il quantitativo di film è cresciuto notevolmente  rispetto alla DC Comics, i quali diritti sono detenuti solo dalla Warner. Tuttavia, dopo il periodo di calma preceduto dalla trilogia di Nolan, che ha richiesto tutte le risorse della WB, producendo L’ Uomo d’ Acciaio, la major ha potuto gettare le basi per un proprio Universo Cinematografico, che sarà composto dalle svariate pellicole messe in programmazione da loro.

Ad intervenire, è stato proprio il CEO della Warner Kevin Tsujihara , durante la Morgan Stanley Technology, Media & Telecom Conferenc, parlando non solo  della natura diversa dei cinecomic DC rispetto a quelli Marvel, ma anche come evitare che questi possano giungere noiosi al pubblico.

“I grandi franchise stanno acquistando sempre più valore. Non c’è bisogno di spiegare al consumatore cosa sia Batman V Superman. L’aspetto principale è che i film, gli show televisivi e i videogiochi sono tutti molto dissimili fra loro, perché devi essere in grado di impiegare a tuo vantaggio le varie diversità di questi personaggi. I mondi della DC Comics non sono come quelli Marvel, hanno i piedi ben piantati in un terreno fatto di realismo e sono un più audaci e rispetto a quelli Marvel”.