I Thunderbolts saranno buoni o cattivi nel Marvel Cinematic Universe? Il presidente dei Marvel Studios risponde.

Il 26 luglio 2024 uscirà al cinema Thunderbolts, il film dedicato al gruppo composto da antieroi ed ex supercriminali dell’Universo Cinematografico Marvel. I Marvel Studios hanno ingaggiato il regista Jake Schreier (Città di Carta, Kidding) per dirigere la pellicola, che verrà scritta da Eric Pearson. Kevin Feige, inoltre, ha annunciato che la squadra includerà anche personaggi che i fan non hanno ancora visto, e che verranno introdotti durante la Fase 5 dell’MCU.

Durante la presentazione del progetto al D23 Expo di Anaheim, il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha confermato sul palco che i Vendicatori non esistono più nell’attuale Marvel Cinematic Universe dopo gli eventi di Avengers: Endgame (2019). Nonostante ciò, il produttore ha rassicurato il pubblico spiegando che presto sarà introdotto un nuovo gruppo di supereroi – i Thunderbolts – che però non sarà nobile quanto gli Eroi più Potenti della Terra essendo un gruppo “sgangherato” composto da ex criminali e antieroi:

“Sapete, una cosa che vedremo nel film di Captain America è che attualmente c’è un mondo senza gli Avengers. Sam Wilson diventa Cap in un periodo in cui non c’è l’organizzazione degli Avengers. Ma il fatto che non ci sia l’organizzazione degli Avengers non significa che non ci sia un gruppo di supereroi nell’MCU. Non un gruppo, magari, nobile come gli Avengers ma c’è un gruppo e si chiama Thunderbolts. I Thunderbolts stanno arrivando finalmente sullo schermo e sono un gruppo sgangherato.”

Feige, inoltre, ha ironizzato sulla squadra dichiarando che Bucky Barnes alias Soldato d’Inverno (Sebastian Stan) paradossalmente è il membro più stabile dei Thunderbolts:

“Tutto quello che vi serve sapere sui Thunderbolts è che il nostro amato Soldato d’Inverno è il più stabile tra loro.”

Thunderbolts