Chris Evans, che interpreta Capitan America, in una recente intervista ha parlato di Avengers: Age of Ultron, film in uscita il 22 aprile, spiegando che:

“La scena iniziale è tipo boom! Non iniziamo con loro che chiedono ‘hey, tu dove sei stato? E tu dov’eri fino ad oggi?’. No, non vogliamo perdere tempo con sequenze del genere, vuoi vederli combattere insieme. Da subito”.

Evans ha poi rivelato che, dopo Captain America: The Winter Soldier, il suo stile di combattimento deve evolversi e non fare passi indietro; anche il rapporto esplorato – nel suo sequel – con Vedova Nera non verrà ignorato: “Si, lo vedremo ma lei ha un suo arco personale nel film.”.

Parlando di Ultron, Evans ha infine detto che:

“C’è un’ideologia dietro Ultron che lo rende unico. Non vuole solo uccidere gli Avengers. Non vuole solo distruggere il mondo. Ha questi bei monologhi in cui spiega cosa c’è che non va nell’umanità secondo lui. E’ qualcosa di più profondo di ‘sono il cattivo e non mi piacciono i buoni’.”.

Anche Jeremy Renner, che interpreta Occhio di falco, ha parlato del suo personaggio e del rapporto con gli altri membri dei vendicatori:

“Occhio di falco è una sorta di lupo solitario. E’ in un team perché deve. Non è una persona da team, Captain America lo è. In Age Of Ultron capirete perché Occhio di falco pensa in quel modo. Non penso che lo S.H.I.E.L.D. fosse veramente importante per lui. Adora Nick Fury, farebbe di tutto per lui ma non è una persona da team”.

Parlando dei ‘gemelli’ Scarlet Witch e Quicksilver, Renner ha affermato invece che:

“Sono dei bei personaggi e Occhio di falco avrà a che fare con loro. Quel che apprezzo è che non si capisce bene da che parte stiano. Cerco di capire se sono buoni o cattivi.”

L’attore ha poi ribadito che in Age of Ultron scopriremo dove Occhio di falco è stato in tutto questo tempo: “E’ straordinario. E’ un momento molto bello quando lo riveliamo”.