Nel libro sulla storia dell’MCU è stato svelato che i Marvel Studios stavano cercando da anni di proporre una nuova interpretazione di Blade.

Nel volume The Story of Marvel Studios: The Making of the Marvel Cinematic Universe – un libro da collezione di 512 pagine contenente foto, interviste e dietro le quinte esclusivi sulla creazione dell’Universo Cinematografico Marvel che abbiamo comprato e che stiamo analizzando pagina per pagina – sono stati svelati dei retroscena inediti sulla lavorazione dei vari film dei Marvel Studios e della Saga dell’Infinito.

Nel 2009 il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige e il produttore Stephen Broussard, mossi dall’esigenza di stabilire una collaborazione più stretta e duratura con gli sceneggiatori coinvolti nella realizzazione dei propri progetti rispetto alle altre case di produzione Hollywoodiane che avevano lavorato a pellicole tratte dai fumetti Marvel, decisero di avviare un vero e proprio “programma sceneggiatori” incaricato di sviluppare idee per potenziali nuovi film:

Broussard: “Avevamo visto come Hollywood avesse lavorato in passato, ma non ci piacevano alcuni dei sistemi a cui avevamo assistito quando i nostri film erano affidati ad altri studios. Non sembrava efficiente chiamare degli sceneggiatori da milioni di dollari, farli scrivere delle stesure dello script e poi perdere i contatti con loro per sei mesi senza che ci parlassimo e consultassimo.”

Feige: “L’idea era di avere sotto contratto scrittori nuovi e emergenti per un anno, all’inizio, per generare idee e concetti.”

Nell’estate di quell’anno, lo studio sentì la necessità di espandere il proprio team con nuovi talenti che proponessero idee originali. Tra i tanti candidati, uno in particolare attirò l’attenzione di Feige: Nate Moore, un giovane produttore e appassionato di fumetti che aveva lavorato su Spider-Man 2 di Sam Raimi e ad altri progetti come Il cacciatore di aquiloni e L’ospite inatteso. Dopo un caffè di presentazione con Feige, Moore venne ingaggiato dalla compagnia e messo alla guida del programma sceneggiatori. Fu proprio nell’ambito di questo programma che, a quanto pare, si iniziò a parlare di una possibile nuova versione del personaggio di Blade, interpretato da Wesley Snipes in tre film usciti tra il 1998 e il 2005 e dal rapper Sticky Fingaz in una serie TV trasmessa su Spike TV nel 2006:

“Nonostante il programma sceneggiatori menzionato in precedenza stesse andando magnificamente, era necessario qualcuno che lo guidasse. Quel compito venne assegnato a [Nate] Moore, a cui vennero consegnate le redini da Stephen Broussard. Ai tempi il programma includeva Nicole Perlman, Edward Ricourt e Nathan Skulnik. Un esercizio creativo che questo trio e Moore esplorarono fu una nuova interpretazione di Blade. Ma si rivelò un compito estremamente difficile. ‘Come si può realizzare un film su Blade che non assomigli ai tre film su Blade e alla serie televisiva su Blade?‘ spiega Moore.”

“Nel frattempo, le altre proposte che nacquero dal programma includevano un’idea estremamente bizzarra per Moon Knight e un’idea per un possibile film su Luke Cage. Il compito principale di Nicole Perlman era di raccogliere delle idee per uno script per Guardiani della Galassia.”

Tuttavia, fu solo nel 2019, in occasione del San Diego Comic-Con, che i Marvel Studios annunciarono ufficialmente i piani per l’introduzione del cacciatore di vampiri nel Marvel Cinematic Universe, interpretato stavolta dal vincitore Premio Oscar Mahershala Ali (Moonlight, Green Book). Come spiegato nella parte finale del secondo volume dedicata agli annunci sulla Fase 4, “a quasi un decennio di distanza da quando Nate Moore e il team del programma sceneggiatori avevano iniziato a pensare a dei modi per creare una nuova interpretazione del personaggio metà uomo e metà vampiro, Blade stava finalmente per entrare nell’MCU.

Daredevil

Ricordiamo che ad oggi non sono ancora stati rivelati dettagli in merito alla trama del reboot su Blade ma Stacy Osei-Kuffour è stata ingaggiata dopo ben sei mesi di ricerche che hanno coinvolto anche lo stesso Mahershala Ali. Secondo l’Hollywood Reporter, inoltre, pare che il titolo del film possa rivelarsi essere Blade, the Vampire Slayer (Blade l’ammazzavampiri) per distanziare il progetto dalla trilogia con protagonista Wesley Snipes. I Marvel Studios hanno deciso di spostare la data di inizio delle riprese da settembre 2021 a luglio 2022, affinché lo studio possa avere più tempo per lavorare allo script.