La regista di I Am Groot ha confermato la collocazione della serie di corti nella timeline del Marvel Cinematic Universe.

Il 10 agosto arriverà su Disney+ I Am Groot, una serie di 5 cortometraggi originali prodotti dai Marvel Studios interamente dedicati a Baby Groot (Vin Diesel) in cui il piccolo alberello parlante interagisce con vari personaggi nuovi e inconsueti in momenti mai visti nei film sui Guardiani della Galassia.

Nel corso di un’intervista pubblicata sul sito del D23, Kirsten Lepore, sceneggiatrice e regista di I Am Groot, ha parlato della collocazione della serie di cortometraggi nella timeline del Marvel Cinematic Universe. In particolare, la regista ha ribadito che i corti sono ambientati tra il finale di Guardiani della Galassia (2014) e le scene post-credits di Guardiani della Galassia Vol.2 (2017):

“Eravamo davvero entusiasti di avere la libertà di esaminare l’infanzia di Groot e di fare qualche salto in punti diversi di quella timeline. [La serie di corti] è ambientata tra la fine di Guardiani della Galassia fino alle scene dopo i titoli di coda di Guardiani della Galassia Vol.2, quindi c’è stato molto con cui poter giocare in quella finestra temporale e che non avevamo visto prima.”