La regista di I Am Groot ha svelato che la serie di corti doveva riciclare i dialoghi di Vin Diesel per Guardiani della Galassia inizialmente.

Il 10 agosto è stata distribuita su Disney+ I Am Groot, una serie di 5 cortometraggi originali prodotti dai Marvel Studios interamente dedicati a Baby Groot (Vin Diesel) in cui il piccolo alberello parlante interagisce con vari personaggi nuovi e inconsueti in momenti mai visti nei film sui Guardiani della Galassia.

Nel corso di un’intervista promozionale con Collider, Kirsten Lepore, sceneggiatrice e regista di I Am Groot, ha svelato che originariamente il team creativo aveva considerato di non coinvolgere Vin Diesel per i corti, spiegando che l’intenzione era di “riciclare” le battute registrate dall’attore per i film sui Guardiani della Galassia:

Quando scrivemmo inizialmente i corti, pensammo ‘Oh, dice solo ‘Io sono Groot.’ Quanto può essere difficile? Magari possiamo prendere alcune registrazioni esistenti che abbiamo dai film sui Guardiani e metterci Vin [Diesel].‘ Ma, quando ne parlammo con lo script davanti, ci siamo resi conto che ogni frase aveva una sua inflessione. Quindi alla fine abbiamo fatto un’intera registrazione soltanto per i corti, e ne sono felice perché quando abbiamo portato Vin nella stanza, ha fatto centro. Vedeva per la prima volta un corto e poi conferiva tanta personalità alle singole frasi. È stato fantastico avere il lusso di registrare con lui dal vivo.”