Henry Cavill è ancora fortemente interessato a riprendere il ruolo di Superman in uno dei prossimi progetti cinematografici della DC.

A seguito dell’uscita di Justice League al cinema, l’universo cinematografico della DC è entrato in una fase di cambiamenti e diverse fonti autorevoli hanno spiegato che Henry Cavill era ormai prossimo ad abbandonare il ruolo di Superman dopo aver interrotto le trattative con la Warner Bros. per il suo rinnovo.

Qualche mese dopo, l’agente di Cavill ha smentito la notizia, con Deadline che ha rivelato i piani della Warner Bros. per negoziare un nuovo accordo con l’attore e farlo tornare nei panni dell’Uomo d’Acciaio in diversi film futuri della DC, tra i quali purtroppo non figura ancora Man of Steel 2.

Da quel momento silenzio assoluto… ed anzi, Warner ha annunciato altri due progetti standalone dedicati all’Uomo d’acciaio con dei protagonisti differenti (uno è di Michael B. Jordan su Val-Zod e l’altro è un elseworld di J.J. Abrams).

Dopo la Snyder Cut di Justice League, che ha incluso svariate sequenze inedite del suo Superman, ci sarà ancora spazio per Cavill?

Nel corso di una recente intervista con THR, l’attore non si è sbilanciato, dichiarando soltanto ciò che vorrebbe esplorare in un nuovo, eventuale progetto:

C’è ancora molta storia da raccontare per me come Superman, adorerei assolutamente avere l’opportunità per farlo. L’uccisione di Zod gli ha dato un motivo valido per non uccidere mai più. Superman che cade a terra e grida dalla disperazione non penso fosse nello script, ma volevo mostrare tutto il suo dolore. Ho fatto anche delle scene ancora più emozionanti e piene di lacrime. Ha ucciso l’ultimo membro della sua specie… non prenderà mai più una decisione simile. C’è una grande opportunità di crescita, di esplorare la sua psicologia come semi divinità invulnerabile, ma con dei forti sentimenti. Come dico sempre, il mantello è ancora nell’armadio.

A voi piacerebbe un suo ritorno?

Fonte