La produttrice di Hawkeye ha parlato dell’influenza della run a fumetti di Matt Fraction sulla serie dei Marvel Studios.

Il 24 novembre saranno rilasciati sulla piattaforma di streaming Disney+ i primi due episodi di Hawkeye, la nuova serie prodotta dai Marvel Studios in cui Jeremy Renner tornerà ad interpretare Clint Barton a.k.a. Occhio di Falco. Lo show vedrà l’arciere nel ruolo di mentore per il personaggio di Kate Bishop (Hailee Steinfeld), uno dei membri più importanti degli Young Avengers che debutterà nel Marvel Cinematic Universe.

Nel corso di un’intervista promozionale con Inverse, Trinh Tran, produttrice esecutiva dei Marvel Studios, ha risposto ad alcune domande su Hawkeye, confermando non solo che la serie è fortemente ispirata all’acclamata run a fumetti scritta da Matt Fraction e disegnata da David Aja ma anche che affronterà le conseguenze della perdita di Natasha Romanoff/Vedova Nera (Scarlett Johansson) in Avengers: Endgame (2019) sullo stato mentale di Clint Barton:

Inverse: “Uno degli aspetti che ho amato della run di Matt Fraction è il modo in cui enfatizza la mondanità e la vita normale di Occhio di Falco. Vedremo questi elementi riflessi nella serie in futuro?”

Tran: “Voglio dire, è uno degli elementi centrali di questa serie, giusto? Kate e Clint non hanno superpoteri. Sono come me e te. Penso che la differenza stia nel fatto che loro lavorano molto duramente. Rispetto a chi ha poteri di guarigione o va in giro in armatura, sono davvero abili in quello che fanno… e si addestrano duramente. Sono maestri in quello che fanno perché sono genuinamente appassionati di quel particolare campo, e penso sia un aspetto con cui ci si possa davvero identificare. Abbiamo cercato di insistere su quell’elemento il più possibile affinché la gente possa guardarlo ed essere ispirata dal fatto che si può essere un eroe nel proprio piccolo. Non devi avere dei superpoteri per essere un eroe.”

Inverse: “Come avete fatto a bilanciare il dolore e il trauma di Clint e la perdita di Nat con il fatto che sia ancora un marito e un padre?”

Tran: “La cosa interessante è che è ancora un padre. Ha dei figli e una moglie. Dopo gli eventi di Endgame, ha un sacco di cose di cui occuparsi, riguardanti soprattutto la sua famiglia perché l’ha persa nei cinque anni del Blip. È diventato una persona completamente diversa quando ha assunto il titolo di Ronin. E poi, quando la sua famiglia è tornata, era di nuovo Occhio di Falco, era Clint Barton, ma il passato non l’ha mai lasciato in un certo senso.”

Volevamo davvero esplorarlo in modo più profondo, ed è così che inizia la serie. Ma ciò che trovo interessante è il fatto che lui sia un uomo normale, un padre. Comprenderemo in che modo si comporta con Kate, come tiene alta la guardia. Si sente a disagio a collaborare con qualcuno, soprattutto dopo aver perso la sua migliore amica, Nat, in Endgame. Vedremo, si spera, il suo stato mentale da questo punto di vista nel corso della serie.”

Ricordiamo che Hawkeye, scritta da Jonathan Igla (Mad Men) e diretta da Bert & Bertie (Troop Zero) e Rhys Thomas (Staten Island Summer), vedrà nel cast Jeremy Renner (Clint Barton/Occhio di Falco), Hailee Steinfeld (Kate Bishop), Florence Pugh (Yelena Belova), Vera Farmiga (Eleanor Bishop), Fra Fee (Kazi), Tony Dalton (Jack Duquesne), Alaqua Cox (Maya Lopez/Echo), Zahn McClarnon (William Lopez), Carlos Navarro e Brian D’Arcy James. L’uscita della serie su Disney+ è prevista per il 24 novembre.

Hawkeye

SINOSSI
Marvel Studios’ Hawkeye vede l’ex Vendicatore Clint Barton con una nuova missione, apparentemente semplice: tornare dalla sua famiglia per Natale. Ci riuscirà? Forse con l’aiuto di Kate Bishop, un’arciera ventiduenne con il sogno di diventare una supereroina. I due sono costretti a lavorare insieme quando una presenza dal passato di Barton minaccia di compromettere qualcosa di molto più dello spirito natalizio.

Fonte