Guardiani della Galassia Vol.3, James Gunn voleva spezzare la “maledizione del terzo capitolo” delle trilogie di Hollywood con il film.

ll 5 maggio 2023 uscirà al cinema Guardiani della Galassia Vol. 3, il terzo capitolo sulle avventure della squadra guidata da Star-Lord (Chris Pratt) che sarà nuovamente diretto da James Gunn. Come anticipato in passato, questo terzo capitolo rappresenterà la fine della formazione dei Guardiani della Galassia che conosciamo, gettando le basi per qualcosa di nuovo.

Nelle ultime ore, Entertainment Weekly ha pubblicato online una nuova foto ufficiale in HD dal film, che mostra Peter Quill alias Star-Lord (Chris Pratt) insieme alla Gamora del 2014 (Zoe Saldana) vista in Avengers: Endgame, accompagnata da alcune dichiarazioni di James Gunn.

Nello specifico, il regista ha spiegato di aver fatto il possibile per evitare la “maledizione del terzo film” che spesso colpisce il terzo capitolo dei franchise più amati di Hollywood:

“Penso di aver sentito un sacco di pressione perché è molto importante per me concludere bene questa storia. Sarò onesto, ho iniziato a guardare tutte le trilogie che sono esistite nel corso del tempo e, nella maggior parte, il terzo film è orribile. Ci sono un paio di aspettative, ma quando dico ‘un paio’ intendo dire due o tre. È molto raro che il terzo film di un franchise sia bello. Posso contare sulle dita di una mano i terzi capitoli davvero riusciti. In sostanza, tra questi ci sono la serie di ‘Prima dell’alba’ e ‘Il Signore degli Anelli.’ Forse [la trilogia] di Spider-Man [di Tom Holland]. Ma non ce ne sono molti.”

Perciò era importante per me concludere questa storia nel modo giusto. Una grossa parte del Vol.3 riguarda il tornare all’inizio, per poter vedere la fine. Vedremo l’importanza del personaggio di Rocket e chi è realmente. Era importante per me che funzionasse ed ho fatto tutto ciò che ho potuto per il bene di questi personaggi e per i fan. Ci ho messo tutto me stesso.”