James Gunn ha smentito una popolare teoria dei fan dei Guardiani della Galassia che lega Star-Lord a Captain America.

Dopo l’enorme successo dei film sui Guardiani della Galassia, James Gunn è diventato uno dei registi più apprezzati di Hollywood nonché uno dei più attivi sulle piattaforme social. Oltre a fornire costanti aggiornamenti sullo stato della produzione dei propri progetti e a rispondere alle domande e alle curiosità dei suoi follower, il cineasta tende spesso a raccontare alcuni retroscena sul processo produttivo dei film e a smentire alcuni rumor che si diffondono online.

Nelle ultime ore James Gunn ha risposto ad una serie di domande sul suo profilo Twitter, approfittando per smentire la popolare teoria secondo la quale Captain America (Chris Evans) sia il nonno di Peter Quill/Star-Lord (Chris Pratt) nel Marvel Cinematic Universe. Questa fan-theory ha avuto origine quando i fan hanno scoperto che Laura Haddock ha interpretato ben due personaggi nell’MCU: una fan della Sentinella della Libertà in Captain America: Il primo Vendicatore (2011) e la madre di Star-Lord, Meredith Quill, in Guardiani della Galassia (2014) e in Guardiani della Galassia Vol.2 (2017).

Guardiani della Galassia

Ciò ha spinto i fan a credere che i due personaggi fossero rispettivamente madre e figlia (sulla base della somiglianza fisica) e ad immaginare una possibile storia d’amore tra Steve Rogers e la donna avvenuta off-screen. Quando un utente ha interrogato il regista sulla validità di questa teoria, Gunn ha prontamente affermato che il nonno di Peter Quill non è Captain America bensì il personaggio interpretato da Greg Henry nel primo film sui Guardiani. Il cineasta, inoltre, ha confermato che Meredith Quill è nata molto tempo dopo il sacrificio di Steve nel finale di Captain America: Il primo Vendicatore:

È una fesseria. Greg Henry interpreta suo nonno in un ruolo significativo. Il suo secondo nonno sarebbe chiunque abbia portato alla luce Ego [il Pianeta Vivente]. Inoltre, Meredith Quill è nata molto dopo il 1945 quando Cap è finito nei ghiacci.”

Rispondendo ad un secondo utente che ha commentato dicendo “ovviamente era il Cap che è tornato indietro nel tempo ed ha vissuto nel passato“, Gunn ha rincarato la dose:

“Quindi Greg Henry è Chris Evans? Inoltre, il nonno di Quill era ancora troppo giovane per aver combattuto nella Seconda Guerra mondiale.”

Ricordiamo che Guardiani della Galassia (2014), scritto e diretto da James Gunn, vede nel cast Chris Pratt (Peter Quill/Star-Lord), Zoe Saldana (Gamora), Dave Bautista (Drax), Bradley Cooper (Rocket Raccoon), Vin Diesel (Groot), Michael Rooker (Yondu Udonta), Karen Gillan (Nebula), Lee Pace (Ronan l’Accusatore), Benicio del Toro (Il Collezionista) e Sean Gunn (Kraglin).

Guardiani della Galassia

SINOSSI
L’audace esploratore Peter Quill è inseguito dai cacciatori di taglie per aver rubato una misteriosa sfera ambita da Ronan, un essere malvagio la cui sfrenata ambizione minaccia l’intero universo. Per sfuggire all’ostinato Ronan, Quill è costretto a una scomoda alleanza con quattro improbabili personaggi: Rocket, un procione armato, Groot, un umanoide dalle sembianze di un albero, la letale ed enigmatica Gamora e il vendicativo Drax il Distruttore. Ma quando Quill scopre il vero potere della sfera e la minaccia che costituisce per il cosmo, farà di tutto per guidare questa squadra improvvisata in un’ultima, disperata battaglia per salvare il destino della galassia.

Fonte