George Clooney ha tentato di convincere l’amico Ben Affleck a non interpretare Batman dopo la sua esperienza con il personaggio in Batman & Robin.

Nel corso di una recente intervista, George Clooney è tornato a parlare del suo periodo nei panni di Batman, definito come “il punto più basso della sua intera carriera”. Proprio per questo, quando ha sentito che il suo amico Ben Affleck era in lizza per lo stesso ruolo, ha provato a dissuaderlo:

“Gli ho parlato del ruolo. Gli ho detto “non farlo”. E’ stato un consiglio dopo la mia esperienza, che sapete come è andata a finire…

Nonostante ciò Affleck non ha accettato i consigli di Clooney ed ha firmato con la Warner Bros., interpretando il Cavaliere Oscuro a partire da Batman v Superman (fino a Justice League), con cui ha riscosso un ottimo consenso tra i fan, anche tra quelli più scettici. Lo stesso Clooney, a riguardo ha aggiunto:

Ha fatto un grande lavoro!

Infine, l’attore ha ammesso che questo fallimento ha avuto un ruolo importante per la sua carriera, insegnandogli molto sul mondo del cinema:

Ho interpretato Batman e non sono stato bravo, non era un gran film. Ma dal fallimento ho imparato molto, ho dovuto rivedere il mio modo di lavorare. Perché non ero più solo un attore con un ruolo, ma ero ritenuto responsabile dell’esito del film stesso.

Fonte