L’attore comico Lil Rel Howery, noto per Get Out, ha svelato che avrebbe dovuto partecipare allo spin-off mai realizzato su Gambit.

Nei prossimi anni gli X-Men e i mutanti verranno introdotti nel Marvel Cinematic Universe ma non tutti ricordano che, prima che i diritti tornassero ufficialmente nelle mani dei Marvel Studios, la 20th Century Fox aveva messo in cantiere una serie di spin-off sui personaggi in suo possesso tra cui Gambit. Il nome di Gore Verbinski, regista noto per la sua abilità di spaziare tra diversi generi cinematografici e per aver diretto la trilogia de I Pirati dei Caraibi, The Ring e il film d’animazione Rango, era stato associato al progetto ma, come sappiamo, il cinecomic non ha più visto la luce in seguito all’acquisizione della Fox da parte della Walt Disney Company.

Durante una recente intervista concessa al sito The Illuminerdi in occasione dell’uscita del film Bad Trip su Netflix, l’attore comico e stand-up comedian Lil Rel Howery, noto per Scappa – Get Out e Bird Box, ha parlato della possibilità di entrare nell’Universo Cinematografico Marvel e, sorprendentemente, ha rivelato che qualche anno fa avrebbe dovuto far parte del cast di un cinecomic con Channing Tatum:

“Sì, beh… Ora, presumo di non poterne parlare… C’era un film in cui ero coinvolto con Channing Tatum che avremmo fatto ma qualsiasi cosa sia successa è successa. Ma sarebbe stato in quel mondo, quindi… Pensai ‘Dannazione, amico.'”

Nel momento in cui gli è stato chiesto con insistenza se stesse facendo riferimento allo spin-off su Gambit, Howery ha dichiarato:

“Sì… Non l’ho mai detto a nessuno. Sì, era Gambit.”

È difficile stabilire con certezza quale personaggio Lil Rel Howery avrebbe dovuto interpretare ma, considerando il tono da commedia che il progetto avrebbe dovuto avere inizialmente secondo le indiscrezioni trapelate in questi anni, è probabile che l’attore sarebbe stato uno dei comprimari di Remy LeBeau.

Gambit

Ricordiamo che, oltre Gore Verbinski, la Fox considerò altri registi tra cui Rupert Wyatt (L’alba del pianeta delle scimmie) e Doug Liman (Mr. & Mrs. Smith, Edge of Tomorrow – Senza domani) ma entrambi rifiutarono la regia rispettivamente per divergenze creative con la produzione e per motivi legati alla sceneggiatura. Il film era stato descritto da Simon Kinberg, sceneggiatore di X-Men – Apocalisse e regista di X-Men – Dark Phoenix, come una “commedia romantica” e, stando ad alcune indiscrezioni, pare che il budget iniziale del film venne ridotto in maniera drastica a causa del flop di Fantastic 4 di Josh Trank.

Fonte