In questo speciale abbiamo elencato tutti gli easter egg e i riferimenti presenti nel terzo episodio di The Falcon and The Winter Soldier.

ATTENZIONE: SPOILER SUL TERZO EPISODIO DI THE FALCON AND THE WINTER SOLDIER


Questa mattina è stato rilasciato sulla piattaforma di streaming Disney+ il terzo episodio di The Falcon and The Winter Soldier, il nuovo show prodotto dai Marvel Studios e incentrato su Sam Wilson/Falcon (Anthony Mackie) e Bucky Barnes/Soldato d’Inverno (Sebastian Stan) che porterà avanti l’eredità di Captain America nell’Universo Cinematografico Marvel. In questo speciale abbiamo analizzato gli easter egg, i riferimenti e le curiosità presenti nella puntata – intitolata “Power Broker” – che potrebbero esservi sfuggiti.

GRC

Resetta. Ripara. Ricostruisci.

L’episodio si apre con uno spot pubblicitario fittizio del GRC (in italiano Comitato di Rimpatrio Globale), un consiglio internazionale incaricato di aiutare e distribuire le risorse alle vittime del Blip. L’attività del comitato, tuttavia, sembra andare in netto contrasto con il modus operandi di John Walker/Captain America (Wyatt Russell), la cui personalità violenta e instabile sta finalmente cominciando ad emergere.

LA MASCHERA DI ZEMO

Dopo essere evaso di prigione grazie all’aiuto di Bucky, Helmut Zemo (Daniel Brühl) recupera da una delle sue auto un passamontagna viola ispirato palesemente all’iconica maschera che il personaggio indossa nei fumetti. Un altro riferimento al design fumettistico del Barone Zemo è rappresentato dal collo di piume, elemento che lo accomuna alla reinterpretazione del costume di Adrian Toomes/Avvoltoio in Spider-Man: Homecoming (2016) di Jon Watts.

The Falcon and The Winter Soldier

The Falcon and The Winter Soldier

BARONE

Sono un Barone, Sam. La mia era una Famiglia Reale ma i tuoi amici hanno distrutto la mia Nazione.

Pur essendo stato presentato in Captain America: Civil War (2016) dei fratelli Anthony e Joe Russo come l’ex Colonnello delle Forze Armate Sokoviane e comandante dell’EXO Scorpion, in realtà anche nel MCU Zemo ha origini aristocratiche come la sua controparte fumettistica. Grazie alla serie, i Marvel Studios hanno avuto la possibilità di espandere la storia del Barone Zemo tramite un’operazione di retcon.

IL TACCUINO DI BUCKY

Era di Steve dopo che emerse dai ghiacci.

Come evidenziato da Sam Wilson, il taccuino su cui Bucky annota i nomi delle persone che ha fatto soffrire è lo stesso utilizzato da Steve Rogers in Captain America: The Winter Soldier (2014) per appuntarsi tutto ciò che si era perso dalla Seconda Guerra mondiale in poi. I fan del MCU ricorderanno, inoltre, che la lista di Steve cambiava di paese in paese e che nella versione italiana erano inclusi dei riferimenti a Vasco Rossi, a Roberto Benigni e alla Ferrari.

The Falcon and The Winter Soldier

The Falcon and The Winter Soldier

TROUBLE MAN

È un capolavoro, James. È completo. C’è tutto dentro. Cattura l’esperienza del popolo afroamericano.

Durante il loro viaggio in aereo, scopriamo che Sam ha consigliato anche a Bucky di ascoltare il brano “Trouble Man” di Marvin Gaye, utilizzato per la colonna sonora del film Detective G (1972) di Ivan Dixon e di Captain America: The Winter Soldier.

TESCHIO ROSSO

Vogliamo vivere in un mondo con persone come il Teschio Rosso?

Nella scena in cui Zemo mette in discussione il ruolo dei supereroi e, in particolare, dei Super Soldati nella società, viene menzionato Johann Schmidt/Teschio Rosso, la nemesi della Sentinella della Libertà e leader dell’Hydra interpretato da Hugo Weaving in Captain America: Il primo Vendicatore (2011) e da Ross Marquand in Avengers: Infinity War (2018) e Avengers: Endgame (2019).

MADRIPOOR

Il terzo episodio di The Falcon and The Winter Soldier segna il debutto nel Marvel Cinematic Universe di Madripoor, un’isola fittizia associata spesso alle storie a fumetti degli X-Men e, sopratutto, di Wolverine. Creata da Chris Claremont e Steve Leialoha ed introdotta sulle pagine di New Mutants #32 nel 1985, l’isola di Madripoor è situata nel Sud Est asiatico, tra Singapore e l’isola di Sumatra, ed è divisa in due aree: da una parte la società più ricca, la Hightown, e dall’altra parte i sobborghi, la parte più povera dell’isola ribattezzata Lowtown.

The Falcon and The Winter Soldier

CONRAD MACK

Il travestimento scelto da Zemo per Sam è quello di un “africano sofisticato e affascinante” di nome Conrad Mack a.k.a. Smiling Tiger (Tigre Sorridente). Creato da Fabian Nicieza e Mark Bagley nel 1992, nei fumetti della Casa delle Idee Conrad Mack è il figlio di un veterano del Vietnam chiamato Collier Mack e di una donna del culto Dragon’s Breadth. Il personaggio, noto per il suo aspetto mostruoso e per la sua incapacità di parlare normalmente, ha affrontato spesso i New Warriors ed ha persino rubato loro un Quinjet degli Avengers.

The Falcon and The Winter Soldier

SNAP WILSON

Sembro un pappone.

La risposta che Sam Wilson dà a Zemo potrebbe essere un velato riferimento alla controversa storia editoriale del personaggio nei fumetti Marvel. Non tutti sanno, infatti, che ad un certo punto Sam divenne un criminale di strada e un trafficante di droga soprannominato “Snap Wilson“. Fortunatamente nel 2015 il passato oscuro del supereroe è stato retconnato dalla casa editrice.

BRASS MONKEY

Nel pieno stile della Cantina di Mos Eisley di Star Wars, anche Madripoor ha il suo “covo di feccia e malvagità“: il Brass Monkey Saloon, un bar chiaramente ispirato al Bronze Monkey Saloon apparso per la prima volta sulle pagine di Captain America #363 di Mark Gruenwald e riutilizzato di recente da Mark Waid nella run su Sue Storm/Donna Invisibile. Il logo del bar – la testa di una scimmia – era già stato mostrato nei titoli di coda dei primi due episodi.

The Falcon and The Winter Soldier

PRINCESS BAR

Un’altra importante location legata a Madripoor è il “Princess Bar“, un bar situato a Lowtown che James “Logan” Howlett/Wolverine era solito frequentare durante la sua permanenza sull’isola, periodo in cui assunse l’identità de Il Guercio (The Patch) ed indossò una benda sull’occhio per camuffarsi.

SELBY

Il contatto di Madripoor che secondo Zemo che potrebbe avere legami con il Power Broker è una donna chiamata Selby (Imelda Corcoran). Anche se non esiste un corrispettivo specifico del personaggio nell’Universo Marvel fumettistico, il nome Selby potrebbe essere un riferimento ad un membro del Fronte di Liberazione Mutante fondato da Stryfe – un’organizzazione terroristica composta da giovani mutanti – o a Dee Selby, sound editor di vari film dei Marvel Studios tra cui Guardiani della Galassia (2014), Ant-Man (2015) e Captain Marvel (2019).

The Falcon and The Winter Soldier

SHARON CARTER

Si è incattivita…

L’angelo custode di Sam e Bucky si rivela essere Sharon Carter/Agente 13 (Emily VanCamp). Dopo aver restituito lo scudo a Steve Rogers nel 2016, Sharon si è data alla macchia nascondendosi a Madripoor ed interrompendo i legami con la sua famiglia. La sua nuova attività sull’isola/nazione, a quanto pare, consiste nella vendita di autentiche opere di celebri pittori del calibro di Claude Monet e Vincent Van Gogh.

WILFRED NAGEL

Ero un Dio. Ho fatto ciò che nessun altro scienziato dopo Erskine era mai riuscito a fare.

Nell’episodio scopriamo che il responsabile dietro alla nuova versione del Siero del Super Soldato è Wilfred Nagel (Olli Haaskivi). Nagel entrò a far parte del Programma Soldato d’Inverno per aiutare l’Hydra dopo i fallimentari test sui Super Soldati in Siberia visti in Captain America: Civil War. In seguito alla caduta dell’organizzazione nel 2014, lo scienziato venne reclutato dalla CIA, la quale possedeva dei campioni di sangue di una cavia americana – vale a dire Isaiah Bradley (Carl Lumbly) – con tracce semistabili del Siero nel suo organismo. Una volta isolate le componenti necessare per replicare la formula di Erskine, tuttavia, Nagel non riuscì ad ultimare in tempo il proprio lavoro a causa del Blip (il nome ufficiale dello schiocco di Thanos nel MCU), per poi essere finanziato dal Power Broker nel 2023. Per chi non lo sapesse, il personaggio è stato introdotto nella miniserie Truth: Red, White & Black (2003) di Robert Morales e Kyle Baker.

IL SEDILE

Puoi tirare avanti il sedile?

La gag è un chiaro riferimento alla scena di Captain America: Civil War in cui Sam e Bucky bisticciano sul posizionamento del sedile. Di recente, peraltro, lo showrunner e creatore di The Falcon and The Winter Soldier Malcolm Spellman ha svelato che la reazione dei fan a quella specifica sequenza ha fatto capire ai Marvel Studios il potenziale di una serie incentrata sui due personaggi con atmosfere alla buddy movie.

SOKOVIA

Stando a quanto spiegato da Zemo nel finale, la Sokovia – terra natale di Wanda e Pietro Maximoff al centro delle vicende di Avengers: Age of Ultron (2015) – è stata fagocitata dagli Stati vicini “prima che il terreno fosse libero dalle macerie” e “cancellata dalle mappe“. Molto probabilmente nel prossimo episodio avremo modo di vedere la scena in cui Zemo visita il memoriale dedicato alle vittime di Sokovia, già mostrata nei trailer ufficiali dello show.

UN RITORNO INASPETTATO

Nel finale della puntata Bucky si allontana da Sam e Zemo per seguire le tracce delle perle Kimoyo lasciate da Ayo (Florence Kasumba). Il personaggio, introdotto in Captain America: Civil War e riapparso in Black Panther (2018), è il vicecomandante delle Dora Milaje del Wakanda e, probabilmente, è stata inviata da T’Challa/Black Panther (Chadwick Boseman) per arrestare il Barone Zemo, assassino di Re T’Chaka.

The Falcon and The Winter Soldier

Ricordiamo che The Falcon and The Winter Soldier, scritta da Derek Kolstad (John Wick) e Malcolm Spellman (Empire) e diretta da Kari Skogland (The Handmaid’s Tale), vede nel cast Anthony Mackie (Sam Wilson/Falcon), Sebastian Stan (Bucky Barnes/Soldato d’Inverno), Emily VanCamp (Sharon Carter/Agente 13), Daniel Brühl (Helmut Zemo), Wyatt Russell (John Walker/U.S. Agent), Georges St-Pierre (Batroc il Saltatore), Erin Kellyman (Karli Morgenthau/Flag Smasher), Don Cheadle (James “Rhodey” Rhodes/War Machine), Adepero Oduye (Sarah Wilson), Danny Ramirez (Joaquin Torres), Desmond Chiam (Dovich), Carl Lumbly (Isaiah Bradley) e Elijah Richardson (Elijah “Eli” Bradley).

SINOSSI
Dopo gli eventi di Avengers: Endgame, Sam Wilson/Falcon (Anthony Mackie) e Bucky Barnes/Winter Soldier (Sebastian Stan) si uniscono per un’avventura globale che metterà alla prova le loro abilità e la loro pazienza.