Lo showrunner e la regista di The Falcon and The Winter Soldier ha parlato delle motivazioni dei Flag Smasher nella serie.

Lo scorso venerdì è stato rilasciato sulla piattaforma di streaming Disney+ il primo episodio di The Falcon and The Winter Soldier, il nuovo show prodotto dai Marvel Studios e incentrato su Sam Wilson/Falcon (Anthony Mackie) e Bucky Barnes/Soldato d’Inverno (Sebastian Stan) che porterà avanti l’eredità di Captain America nell’Universo Cinematografico Marvel dopo gli eventi di Avengers: Endgame (2019).

Durante un’intervista promozionale concessa ad Entertainment Weekly, la regista di The Falcon and The Winter Soldier Kari Skogland ha fornito qualche dettaglio sui Flag Smasher e del loro ruolo nei prossimi episodi, spiegando che la storia di questo gruppo è stata ideata appositamente per il Marvel Cinematic Universe:

“I fumetti sono una grande fonte di ispirazione, ma le nostre storie sono uniche. Possono trarre ispirazione dai fumetti ma in realtà non sono nei fumetti, quindi i nostri personaggi possono essere unici, possono evolversi e non essere legati ai fumetti. Non stiamo dublicando una storia e non stiamo dublicando un personaggio. Ciò significa che se pensiamo ad un gruppo e ci serve un nome allora sì, scaviamo a fondo per trovare qualcosa di rilevante.”

Nel corso della stessa intervista lo showrunner e creatore della serie Malcolm Spellman ha discusso delle motivazioni dei Flag Smasher e della reazione dei protagonisti e dell’opinione pubblica alla loro visione del mondo:

Tutti gli antagonisti in questa serie credono di essere degli eroi. Possono spiegare quello per cui combattono in un modo che spinge persino gli eroi a pensare ‘Cavolo! È davvero un ottimo punto di vista‘ perché esistono in un mondo molto simile a quello in cui viviamo oggi. Thanos è stato inviato e metà della popolazione è scomparsa e tornata. Ciò ha creato una crisi globale, proprio come la crisi globale attuale. E quella crisi globale ha originato vari antagonisti che rispondono a qualcosa con cui gli eroi sono d’accordo e che spinge i cittadini del mondo a dire ‘Questa è una situazione difficile. Forse non hanno torto‘. Quel conflitto porta ad alcune scene piuttosto fantastiche perché cosa fai quando gli eroi si identificano con i villain? Le persone pensano di sapere ciò che sta succedendo con i Flag Smasher, ma non è così.”

Ricordiamo che The Falcon and The Winter Soldier, scritta da Derek Kolstad (John Wick) e Malcolm Spellman (Empire) e diretta da Kari Skogland (The Handmaid’s Tale), vedrà nel cast Anthony Mackie (Sam Wilson/Falcon), Sebastian Stan (Bucky Barnes/Soldato d’Inverno), Emily VanCamp (Sharon Carter/Agente 13), Daniel Brühl (Helmut Zemo), Wyatt Russell (John Walker/U.S. Agent), Georges St-Pierre (Batroc il Saltatore), Erin Kellyman (Karli Morgenthau/Flag Smasher), Don Cheadle (James “Rhodey” Rhodes/War Machine), Adepero Oduye (Sarah Wilson), Danny Ramirez (Joaquin Torres), Desmond Chiam, Elijah Richardson, Noah Mills e Carl Lumbly.

 Falcon and The Winter Soldier

SINOSSI
Dopo gli eventi di Avengers: Endgame, Sam Wilson/Falcon (Anthony Mackie) e Bucky Barnes/Winter Soldier (Sebastian Stan) si uniscono per un’avventura globale che metterà alla prova le loro abilità e la loro pazienza.

Fonte