The Flash continua ad essere, nel bene e nel male, uno dei progetti più discussi nell’ambito dei cinecomic: il film diretto da Andy Muschietti, con protagonista Ezra Miller di ritorno nel ruolo di Barry Allen, il quale si troverà a collaborare con ben due diversi Batman nel corso della pellicola (interpretati da Michael Keaton Ben Affleck) e persino con Supergirl (interpretata da Sasha Calle), ha generato attesa per la sua sorprendente trama, ma è stato anche parte delle spiacevoli discussioni legate al comportamento della sua star.

Secondo un nuovo approfondimento di Variety relativo al futuro dell’universo DC, il ruolo di Ezra Miller è comunque a forte rischio: secondo il sito, infatti, la star ha chiuso con il suo percorso con il personaggio, anche se naturalmente non ci sono conferme effettive in merito.

Miller ha comunque chiesto pubblicamente scusa per i suoi atteggiamenti, spiegando che soffre di problemi di salute mentale complessi, per i quali sta già ricevendo aiuto.

La decisione finale spetterà comunque a James Gunn, che ha preso il controllo della DC a novembre e sta sviluppando una nuova direzione per il brand.

Fonte