Ethan Hawke sulle critiche di Martin Scorsese al Marvel Cinematic Universe: “La Marvel è più amichevole con gli attori che con i registi.”

Nell’ottobre 2019 Martin Scorsese criticò duramente i film dell’Universo Cinematografico Marvel e, più in generale, i cinecomics affermando che “i film Marvel non sono cinema” e che andrebbero considerati piuttosto dei “parchi dei divertimenti“. La posizione del regista avviò una vera e propria crociata nei confronti dei film sui supereroi che raggiuse persino cineasti come Francis Ford Coppola, Ken Loach, Pedro Almodóvar e Ridley Scott, innescando un interminabile dibattito tra i fan del genere e i sostenitori del presunto “vero cinema.”

Nel corso di un’intervista con IndieWire, Ethan Hawke, interprete Arthur Harrow in Moon Knight, ha espresso il suo punto di vista sulle critiche rivolte da Martin Scorsese e altri filmmaker ai film Marvel. L’attore, che per sua stessa ammissione è stato critico nei confronti dei film sui supereroi in passato prima di cambiare totalmente prospettiva grazie alla sua esperienza sulla serie con Oscar Isaac, ha spiegato che a suo avviso registi come Scorsese e Coppola hanno il diritto di esprimere la loro opinione sui cinecomics:

IndieWire: “Parlando di Scorsese, avrai trovato sicuramente un modo per parlare della questione ‘Scorsese vs l’MCU’ durante la promozione di Moon Knight quest’anno.”

Hawke: “Se persone come [Martin] Scorsese e [Francis Ford] Coppola non uscissero allo scoperto per dire la loro opinione su come ci siano cose più importanti che fare soldi, allora chi lo farà?

IndieWire: “Beh, anche loro hanno fatto un sacco di soldi…”

Hawke: “È facile per loro, ma deve esserci qualcuno nella comunità che dica ‘Ehi, gente, [un cinecomic] non è ‘Fanny e Alexander’ [di Ingmar Bergman].’ Se continuate a recensire questi film, che sono realizzati per i 14enni, come se fossero ‘Fanny e Alexander’ o ‘Luci d’inverno’, allora chi diavolo realizzerà ‘Luci d’inverno’? Apprezzo gli anziani statisti della comunità che ricordano alla gente di non abbassare troppo l’asticella. So che fa pensare ad alcune persone di essere attaccate, ma non sono attaccate.”

Hawke ha aggiunto che, nonostante i Marvel Studios non siano sempre amichevoli con i registi a cui viene proposta la regia dei film dell’MCU, la compagnia di Kevin Feige è profondamente rispettosa nei confronti dei talent coinvolti:

Quel gruppo di persone è estremamente amichevole con gli attori. Non è necessariamente amichevole con i registi, e forse è quello a cui si riferiscono Scorsese e Coppola. Ma [i Marvel Studios] amano gli attori. Penso che Kevin Feige abbia fatto una cosa fantastica ingaggiando Robert Downey Jr. ed ha capito che la sua passione è stata una grossa parte del suo successo. Quando gli attori sono entusiasti della parte, il pubblico si entusiasma nel guardarli. Feige ha capito l’algoritmo, sono estremamente rispettosi verso questo processo. La cosa migliore di Moon Knight per me è stata la performance di Oscar Isaac.”