La regista di Eternals ha parlato dell’influenza della filosofia orientale sul film dei Marvel Studios e dell’allegoria dei Devianti.

Lo scorso novembre è stato distribuito in tutto il mondo uno dei progetti più ambiziosi della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel: Eternals, il film incentrato su uno dei supergruppi meno noti della Casa delle Idee. La pellicola, diretta dalla regista Premio Oscar Chloé Zhao (Nomadland), espande il lato cosmico dell’MCU e racconta la storia degli Eterni, una razza di alieni immortali arrivati sulla Terra migliaia di anni fa per proteggere l’umanità dalla minaccia dei predatori alieni chiamati Devianti.

Nel corso di una recente intervista con Variety, Chloé Zhao ha parlato dell’influenza della filosofia orientale su Eternals. La regista, infatti, ha spiegato di aver cercato di includere degli elementi tipici della filosofia orientale nel film dei Marvel Studios, concentrandosi in particolare sul principio taoista della “virtù dell’inazione“, sul rispetto della natura e sull’equilibrio tra lo yin e la yang:

Nella nostra società, nelle storie che raccontiamo su noi stessi, enfatizziamo e celebriamo spesso la forza maschile… la forza di un’azione costante, della vittoria, dell’innovazione e della spesa. In Eternals volevamo esplorare la forza femminile presente in tutti noi… la forza che deriva dall’invulnerabilità, dall’amore, dal perdono e dall’azione priva di azione.”

Tutti i personaggi in Eternals cercano di trovare l’armonia tra i loro lati maschili e femminili, lo ‘yin’ e lo ‘yang’, e solo quando trovano l’equilibrio diventano completi.”

Durante lo sviluppo della storia, inoltre, Zhao ha pensato di focalizzarsi sull’idea del bene e del male assoluto aggiungendo più sfumature al rapporto (spesso monodimensionale nei fumetti) tra gli Eterni e i Devianti. Questi ultimi, peraltro, sono stati concepiti dalla cineasta come un‘allegoria ecologica che rappresenta i superpredatori sterminati dagli umani nel corso dei secoli in modo che l’umanità potesse prosperare:

“A differenza delle classiche rappresentazioni occidentali dei demoni, nelle religioni orientali i demoni sono spesso potenti antichi spiriti della natura. Invece di sterminarli, dovremmo riconoscerli e placarli. Non esiste il male assoluto. Ci sono solo energie che devono essere reindirizzate con comprensione e compassione.”

Eternals

Nonostante gli spettatori asiatici abbiano letto il film come una moderna interpretazione del testo classico del XVI secolo Il viaggio in Occidente paragonando gli Eterni al viaggio epico del personaggio di Sun Wukong, Zhao ha ammesso che i parallelismi percepiti tra le due opere non sono stati intenzionali:

‘Il viaggio in Occidente’ è stato una parte importante della mia infanzia e Sun Wukong è uno dei miei personaggi letterari preferiti di sempre ma non sono state influenze dirette per Eternals. Forse alcune idee sono penetrate inconsciamente.”

Ricordiamo che Eternals, scritto da Ryan e Kaz Firpo e diretto da Chloé Zhao, vede nel cast Richard Madden come l’onnipotente Ikaris, Gemma Chan come l’amante dell’umanità Sersi, Kumail Nanjiani come l’essere dai poteri cosmici Kingo, Lauren Ridloff come la super-veloce Makkari, Brian Tyree Henry come l’intelligente inventore Phastos, Salma Hayek come la saggia guida spirituale Ajak, Lia McHugh come l’eterna giovane Sprite, Don Lee come il potente Gilgamesh, Barry Keoghan come il riservato Druig, Angelina Jolie come la feroce guerriera Thena e Kit Harington come Dane Whitman. Il film è stato distribuito in Italia il 3 novembre mentre negli Stati Uniti dal 5 novembre.

Eternals

SINOSSI
Il nuovo film dei Marvel Studios, Eternals, presenta un nuovo team di supereroi nell’Universo Cinematografico Marvel, antichi alieni che hanno vissuto in segreto sulla Terra per migliaia di anni. In seguito agli eventi di Avengers: Endgame, una tragedia inaspettata li costringerà ad uscire allo scoperto per riunirsi contro i nemici più antichi dell’umanità, i Devianti.

Fonte