Il produttore di Eternals ha confermato le principali run a fumetti che hanno ispirato il film dei Marvel Studios.

Il prossimo mese sarà distribuito al cinema uno dei progetti più attesi della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel: Eternals, il film incentrato su uno dei supergruppi meno noti della Casa delle Idee creato da Jack Kirby. La pellicola, diretta dalla regista Premio Oscar Chloé Zhao (Nomadland), espanderà il lato cosmico dell’MCU e racconterà la storia degli Eterni, una razza di alieni immortali arrivati sulla Terra migliaia di anni fa per proteggere l’umanità dalla minaccia dei predatori alieni chiamati Devianti.

Nel corso di un’intervista con ComicBook.com rilasciata durante una visita sul set del film nel gennaio 2020, il produttore Nate Moore ha parlato delle principali fonti di ispirazione per Eternals, svelando che la storia del cinecomic può essere considerata una combinazione tra il ciclo di Jack Kirby e alcuni elementi presenti nella run a fumetti di Neil Gaiman (The Sandman):

“Gli Eterni, come saprete, sono stati creati da Jack Kirby nel 1976. Ma la run più popolare è stata probabilmente quella di Neil Gaiman, giusto? E penso che sia questa l’aspettativa di questo film. Abbiamo preso degli elementi da quella run. Ma la verità è che ci siamo ispirati di più alle storie di Jack Kirby, quindi ripescheremo alcune cose da quella roba, sia mitologicamente parlando che per il modo in cui si delinea il film. Tralasciando Sersi che ha fatto parte degli Avengers per un po’, la run di Gailman, che mi ha permesso di conoscere gli Eterni, parla di persone che non si rendono conto di essere speciali e a cui poi, ovviamente, viene detto ‘Ehi, indovinate un po’? Siete immortali e i vostri ricordi sono stati cancellati.’ È un soggetto molto interessante ma è anche la trama di Harry Potter, Sono il Numero Quattro e di un sacco di film come questi come Matrix, no? Invece abbiamo pensato che sarebbe stato più interessante passare del tempo con dei personaggi che sapevano esattamente chi fossero, e seguirli nel corso del film, che si svolge nell’arco di 7000 anni di storia umana.”

“Anziché avere dei personaggi che si sarebbero posti un sacco di domande, queste persone sanno esattamente perché si trovano qui e cosa stanno facendo. Ma abbiamo cambiato un po’ la mitologia ideata da Jack Kirby. Il nostro film si svolge lungo due piani temporali. È strutturato, non a livello qualitativo, ma a livello di stile come Il padrino – Parte II. C’è una storia ambientata nel passato e una storia ambientata nel presente.”

Ricordiamo che Eternals, scritto da Ryan e Kaz Firpo e diretto da Chloé Zhao, vedrà nel cast Richard Madden come l’onnipotente Ikaris, Gemma Chan come l’amante dell’umanità Sersi, Kumail Nanjiani come l’essere dai poteri cosmici Kingo, Lauren Ridloff come la super-veloce Makkari, Brian Tyree Henry come l’intelligente inventore Phastos, Salma Hayek come la saggia guida spirituale Ajak, Lia McHugh come l’eterna giovane Sprite, Don Lee come il potente Gilgamesh, Barry Keoghan come il riservato Druig, Angelina Jolie come la feroce guerriera Thena e Kit Harington come Dane Whitman. Il film sarà distribuito in Italia il 3 novembre mentre negli Stati Uniti dal 5 novembre.

Eternals

SINOSSI
Il nuovo film dei Marvel Studios, Eternals, presenta un nuovo team di supereroi nell’Universo Cinematografico Marvel, antichi alieni che hanno vissuto in segreto sulla Terra per migliaia di anni. In seguito agli eventi di Avengers: Endgame, una tragedia inaspettata li costringerà ad uscire allo scoperto per riunirsi contro i nemici più antichi dell’umanità, i Devianti.

Fonte