La regista di Eternals ha parlato del tema religioso alla base del film dei Marvel Studios e della scelta di Kingo nel terzo atto.

Lo scorso novembre è stato distribuito in tutto il mondo uno dei progetti più ambiziosi della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel: Eternals, il film incentrato su uno dei supergruppi meno noti della Casa delle Idee. La pellicola, diretta dalla regista Premio Oscar Chloé Zhao (Nomadland), espande il lato cosmico dell’MCU e racconta la storia degli Eterni, una razza di alieni immortali arrivati sulla Terra migliaia di anni fa per proteggere l’umanità dalla minaccia dei predatori alieni chiamati Devianti.

Nel corso di un’intervista con Empire Magazine, la regista Chloé Zhao ha risposto ad una serie di domande su Eternals. Dopo aver discusso dell’importante tematica religiosa alla base del cinecomic, la cineasta ha parlato della coraggiosa decisione di Kingo (Kumail Nanjani) di non affrontare Ikaris (Richard Madden) e Sprite (Lia McHugh) insieme agli altri Eterni nel terzo atto e di non uccidere Tiamut il Celestiale:

EM: “Forse il tema più importante del film è la fede, le convinzioni e i dogmi, e come la gente ostinata si aggrappa ad essi. Puoi parlare del tuo approccio quel tema e di come lo hai filtrato attraverso quei personaggi?”

Zhao: “Apprezzo che tu l’abbia capito, perché questo è uno dei motivi principali che mi ha attirato maggiormente a questa storia quando ho letto per la prima volta la sceneggiatura. Penso al momento in cui la civiltà umana si è spostata dal deismo all’umanesimo, quando molti di noi hanno cominciato a mettere in discussione l’esistenza degli dèi. Abbiamo iniziato a chiederci ‘Abbiamo la responsabilità di dare un senso al cosmo ora? È un sacco di responsabilità.’ Nella società moderna c’è molta ansia. E nel bene o nel male, ci chiediamo ‘C’è un piano più grande là fuori? C’è un potere superiore? Siamo parte di questo grande disegno? E in tal caso, abbiamo il diritto di uscirne?’. Questa è una domanda che mi sono posta molte volte. Essere in grado di esplorare queste tematiche in un genere che è nato da questo… penso che ci siamo posti questa domanda fin dall’alba dei tempi. Ogni personaggio rappresenta una popolazione nei termini di come vedono il loro rapporto con Dio o questo grande disegno e di come potrebbero evolversi e cambiare.”

“Ajak, Kingo e Ikaris… loro tre sono quelli che hanno fede nel nostro film. Credono che gli esseri umani non abbiano alcun diritto di uscire dall’ordine naturale, perché tanti altri saranno creati. Ajak ha commesso un errore. Doveva credere che le persone su questo pianeta fossero i suoi figli. E ha deciso di scegliere l’amore. Ikaris si è aggrappato alle sue convinzioni e l’ha uccisa. E Kingo ha confermato la sua fede, ma ha rifiutato di fare del male agli altri per questo. Fare un passo indietro e decidere di non combattere e di non ferire nessuno è una scelta molto difficile per un supereroe nel terzo atto di un cinecomic.”

EM: “Da quando Han Solo ritorna alla fine di Star Wars per salvare la situazione, siamo stati condizionati ad aspettarci un personaggio riluttante a partecipare al confronto finale e ad aiutare gli altri. Kingo non lo fa. È una decisione davvero audace.

Zhao: “Ne abbiamo discusso molto… cosa significa sognare essere eroico? Sento che stiamo entrando in un periodo revisionista per questo genere. Sento il desiderio dagli studios e dal pubblico. C’è qualcosa nel celebrare la forza femminile, sia negli uomini che nelle donne in questo film, che è molto importante per noi. Penso che Sersi sia la più coraggiosa di tutti, perché non importa quanto qualcuno le abbia fatto del male, è in grado di perdonarli, di mostrare loro l’amore invece di dargli un pugno in faccia. Lei rimane aperta e vulnerabile, ed è così che ha fatto cadere l’essere più forte e potente.”

Ricordiamo che Eternals, scritto da Ryan e Kaz Firpo e diretto da Chloé Zhao, vede nel cast Richard Madden come l’onnipotente Ikaris, Gemma Chan come l’amante dell’umanità Sersi, Kumail Nanjiani come l’essere dai poteri cosmici Kingo, Lauren Ridloff come la super-veloce Makkari, Brian Tyree Henry come l’intelligente inventore Phastos, Salma Hayek come la saggia guida spirituale Ajak, Lia McHugh come l’eterna giovane Sprite, Don Lee come il potente Gilgamesh, Barry Keoghan come il riservato Druig, Angelina Jolie come la feroce guerriera Thena e Kit Harington come Dane Whitman. Il film è stato distribuito in Italia il 3 novembre mentre negli Stati Uniti dal 5 novembre.

Eternals

SINOSSI
Il nuovo film dei Marvel Studios, Eternals, presenta un nuovo team di supereroi nell’Universo Cinematografico Marvel, antichi alieni che hanno vissuto in segreto sulla Terra per migliaia di anni. In seguito agli eventi di Avengers: Endgame, una tragedia inaspettata li costringerà ad uscire allo scoperto per riunirsi contro i nemici più antichi dell’umanità, i Devianti.

Fonte