Le scioccanti origini di Batman che Ride, ibrido tra il Cavaliere Oscuro e Joker.

Uno dei più intriganti (e spaventosi) Batman del Multiverso Oscuro di Dark Nights: Metal è Batman che Ride. Proprio come gli altri ibridi, questo incontro tra Joker ed il Cavaliere Oscuro è protagonista di un volume one-shot che racconta la storia delle sue origini.

Da qui attenzione agli SPOILER per Dark Nights: Metal di Tynion and Riley Rossmo, uscito recentemente in USA

L’universo DC è certamente ricco di storie dark, disturbanti ed inquietanti, ma non abbiamo mai visto Batman che dopo aver ucciso Joker inizia una lenta profonda discesa nell’oblio, diventando uno dei villain più orripilanti di sempre.

Siamo su Terra -22, dove Joker attua il suo piano definitivo: inizia ad uccidere famiglie di Gotham e successivamente infetta i loro bambini rimasti orfani con una tossina letale, facendogli vivere e rivivere le stesse tragiche origini di Bruce Wayne.

Proprio per questo Batman diventa furioso e commette un atto totalmente atipico (almeno nella maggior parte del Multiverso), terminando la follia omicida di Joker uccidendolo, rompendogli il collo nel corso del loro scontro.

E’ la fine di Joker? si, ma non del suo impatto per la vita di Batman e del resto del mondo. Subito dopo la sua morte, il Cavaliere Oscuro si ritrova esposto alla stessa tossina che ha dato vita a Joker, concentrata nel suo cuore e nei suoi polmoni in attesa di essere espulsa con la sua morte. Consideriamolo come l’ultimo scherzo, oppure il piano definitivo…chiunque lo uccide, lentamente dieta come lui.

Queste sostanze chimiche iniziano lentamente ad influenzare Batman, trascinandolo in una spirale di follia da cui non riesce ad uscire in alcun modo. Consapevole che prima o poi soccomberà alle nanotossine e dovrà essere ucciso da qualcuno, Bruce prepara un rigido protocollo di allenamento per Batgirl, Nightwing, Red Hood e Robin per prepararli segretamente al momento in cui dovranno fermarlo. Purtroppo però, mentre rivela le vere motivazioni dietro questo regime di allenamento, Bruce impazzisce, perde il controllo ed emerge definitivamente la tossina di Joker. Il risultato: l’intera Bat-Famiglia (tranne suo figlio Damian Wayne) viene uccisa. Ed è solo l’inizio.

Batman distrugge l’universo DC.

Una settimana dopo, Batman porta la sua follia nella Torre di Guardia della Justice League, dove scatena tutte le armi possibili ed immaginabili contro i suoi ormai ex-colleghi, uccidendo tutti tranne Superman. Per ha riservato qualcosa di peggio della morte: grazie all’ausilio della Kryptonite Nera, Bruce fa emergere tutto il lato malvagio di Clark, costringendolo ad uccidere la sua famiglia prima di morire.

Dopo il massacro, si siede nel suo trono composto di corpi delle sue vittime, ed assieme ai suoi Robin (presumibilmente 4 bambini sopravvissuti alla follia) indossa la celebre benda spinata che vediamo nelle cover: il viaggio nella follia è concluso. I suoi nemici sono tutti morti.

…dì a tua moglie e tuo figlio che andrà tutto bene. Che i buoni vincono sempre alla fine.

 

Fonte