Come ben saprete, Dwayne Johnson ha fatto svariate pressioni ai dirigenti di Warner Bros. Pictures per far tornare Henry Cavill nel ruolo di Superman… pressioni che non sono state viste in modo positivo dall’intera compagnia, dato che l’attore è stato accusato di aver “sfruttato” il desiderio dei fan di vedere ancora Cavill solo per ritagliarsi un ruolo in DC.

In una prima fase, Johnson è riuscito nel suo intento ed effettivamente abbiamo visto Henry Cavill nella post-credit di Black Adam… ma nonostante ciò, l’attore non è riuscito a convincere James Gunn, il nuovo presidente di DC Studios che ha altri piani per l’Uomo d’Acciaio – e che non è mai intervenuto prima non avendo avuto controllo sullo sviluppo di Black Adam.

Lo stesso attore ha promesso che la “gerarchia dei poteri dell’universo DC” sarebbe cambiata, in quanto era intenzionato a sviluppare un grande scontro tra il suo Black Adam e Superman che avrebbe scosso le fondamenta dell’universo DC.

Sfortunatamente non assisteremo mai a questi piani, ma in un nuovo approfondimento, Variety ha fatto luce sulla vicenda, spiegando che, subito dopo la fusione tra Warner Bros. e Discovery di aprile 2022, Dwayne Johnson si è recato dal CEO David Zaslav per proporre un suo ambizioso piano per l’universo DC: una serie di film su Black Adam e Superman interconnessi, che avrebbero gettato le basi per il loro grande scontro in una pellicola ad hoc.

Ecco un estratto dal sito:

Nel dietro le quinte, un gruppo diverso ha fatto la sua mossa per controllare DC. Poco dopo la fusione tra Warner Bros e e Discovery, Dwayne Johnson si è recato dal CEO David Zaslav per proporre un piano in iù anni per Black Adam e Superman di Cavill […]. Secondo le fonti, anche i produttori Hiram Garcia e Beau Flynn facevano parte di questo piano per portare la DC in una nuova direzione.

Questa mossa è stata messa in atto nel bel mezzo del vuoto di potere lasciato dall’addio di Walter Hamada a DC Films e di Toby Emmerich a Warner Bros. Pictures… ma alla fine, anche se estremamente ambiziosa, non ha dato i propri frutti.

Tralasciando i risultati di Black Adam al box office, David Zaslav ha deciso di nominare James Gunn come nuovo presidente della DC, con quest’ultimo che ha optato per un reboot sostanziale di svariati personaggi, in modo tale da dare una direzione completamente inedita al franchise.

Almeno nella sua prima fase, Black Adam di Dwayne Johnson non rientra nei piani (anche se potrebbe tornare tramite Multiverso), mentre per Superman è stato annunciato addirittura un reboot completo ed un recasting di Henry Cavill.

Fonte