Secondo un nuovo report di Matt Belloni, Dwayne Johnson ha inviato delle informazioni false alla stampa USA relative ai profitti di Black Adam!

Inizialmente l’esordio di Dwayne “The Rock” Johnson nei panni di Black Adam nell’Universo DC era previsto nel film su Shazam, ma successivamente è stato annunciato un intero film dedicato al personaggio, che è uscito il 20 ottobre in Italia su sceneggiatura di Adam Sztykiel e regia di Jaume-Collett Serra.

Recentemente, Variety ha analizzato la situazione economica del film dopo l’uscita al cinema, spiegando che ha generato delle perdite per ben 50 milioni di dollari, in quanto ha incassato 389 milioni a fronte di un budget di ben 200 milioni di dollari!

Nonostante ciò, successivamente è arrivata una smentita ufficiale (che si ricollega alla risposta di Warner Bros. data allo stesso Variety).

Stando ad una nuova analisi del sito Deadline – che ha un intero dipartimento dedicato all’analisi del box office, dove collabora con persone vicine all’industria di Hollywood – il film non è stato un fallimento e potrebbe portare addirittura un profitto dai 52 a 72 milioni di dollari!

Secondo il sito, il film è costato 195 milioni di dollari di produzione, a cui vanno aggiunti solo 80 milioni di promozione e marketing e circa 40 milioni di costi extra (quote degli attori, costi accessori ed altro). Proprio per questo, 389 milioni di incasso sono sufficienti per generare un profitto a Warner Bros.

Lo stesso Dwayne Johnson ha ricondiviso subito la notizia, ringraziando i suoi fan per aver reso il suo film un successo… ma tutto questo, potrebbe far parte del suo piano!

Stando a quanto spiegato da Matt Belloni di Puck (una fonte estremamente affidabile a Hollywood, che ha lavorato per anni con le più grandi trades), diversi dirigenti della Warner Bros. sostengono che Dwayne Johnson in persona abbia inviato queste informazioni finanziarie così delicate a Deadline!

Presumibilmente, l’obiettivo dell’attore e del suo team è quello di far sembrare Black Adam un grande successo economico al pubblico, incitando così le richieste per sequel e spinoff (che, non a caso, vengono menzionati nello stesso articolo).

Questo report, che secondo Belloni è “pieno di false ipotesi” indica infatti che il film porterà un importante profitto anche grazie alle vendite dell’home video e della versione digitale. Belloni definisce l’articolo di Deadline “una delle storie di una trade più ridicole di sempre” e dubita che il film possa raggiungere i numeri che Dwayne Johnson si aspetta grazie all’edizione home video.

Warner Bros. ha comunicato di aver speso soltanto 80 milioni per la campagna promozionale del film (questo grazie agli account social di Dwayne Johnson), ma secondo il sito sembrano decisamente pochi.

Ecco un estratto dal report:

Il team di Dwayne Johnson ha persino inviato a Deadline un presunto documento finanziario leakato – mi dispiace, Johnson non ammetterà di averlo fatto trapelare, ma diversi dirigenti Warner ne sono sicuri – per mostrare che Black Adam andrà in profitto. È fantastico, una delle storie di una trade più ridicole di sempre e piena di false ipotesi.

Fonte