Don Cheadle ha avuto solo due ore per decidere se interpretare War Machine nell’MCU: “Ero al compleanno di mio figlio”

Don Cheadle ha avuto solo due ore per decidere se interpretare War Machine nell’MCU: “Ero al compleanno di mio figlio.”

Dopo l’inaspettato successo di Iron Man (2008) di Jon Favreau, Terrence Howard, interprete del Tenente colonnello James “Rhodey” Rhodes a.k.a. War Machine, venne sostituito nel sequel e nei successivi film del Marvel Cinematic Universe da Don Cheadle a causa dei suoi discutibili comportamenti sul set e delle pressioni da parte dell’ex CEO di Marvel Entertainment Isaac “Ike” Perlmutter.

Stando a quanto emerso negli anni, i dirigenti dei Marvel Studios non avvisarono mai i rappresentanti dell’attore dell’esperienza negativa legata alla sua condotta set del primo capitolo e che il suo addio al sequel fu dovuto principalmente a un problema di comunicazione e non solo alla riduzione del suo compenso. Nel 2013, infatti, la star di Empire accusò Robert Downey Jr. di avergli rubato dei soldi, incolpandolo di essere la principale causa della sua estromissione dall’Universo Cinematografico Marvel.

In un video pubblicato sul canale YouTube di GQ, Don Cheadle ha riflettuto sul suo ingresso nel Marvel Cinematic Universe, ricordando di aver avuto soltanto due ore dai portavoce dei Marvel Studios per decidere se interpretare War Machine in sei film nonostante fosse alla festa di compleanno di suo figlio:

Ero alla festa di compleanno di mio figlio con il laser tag. Mi chiamarono e mi dissero: ‘Questo è quello che sta succedendo e ti stiamo offrendo il ruolo. Se non dici di sì allora andremo dalla prossima persona. Questo accadrà molto velocemente. Perché non ti prendi un’ora e decidi se vuoi farlo?‘. Era un contratto per sei film! Pensai ‘Ho solo un’ora per decidere?’. Chiesi quali fossero gli altri film. Mi risposero ‘Saranno i film degli Avengers e i film di Iron Man. Questo è quanto, quindi devi dire sì o no, se sei dentro o fuori. Quando chiesi quale sarebbe stata la direzione che avrebbe preso il personaggio, mi dissero ‘Non possiamo… Non sappiamo nulla di tutto ciò ma è così, quindi hai un’ora.’ Dissi ‘Sono alla festa di compleanno di mio figlio.’ E risposero ‘Oh, prenditi due ore.'”

Ricordiamo che Iron Man 2 (2010), scritto da Justin Theroux e diretto da Jon Favreau, vede nel cast Robert Downey Jr. (Tony Stark/Iron Man), Gwyneth Paltrow (Pepper Potts), Don Cheadle (James “Rhodey” Rhodes/War Machine), Scarlett Johansson (Natasha Romanoff/Vedova Nera), Mickey Rourke (Ivan Vanko/Whiplash), Sam Rockwell (Justin Hammer), Samuel L. Jackson (Nick Fury) e Jon Favreau (Happy Hogan).

Questa la sinossi ufficiale:
Dopo che Tony Stark confessa al mondo di essere il supereroe Iron Man, uno scienziato legato in passato alla famiglia Stark, Ivan Vanko, si accanisce contro di lui preparando una spietata vendetta. Il nostro eroe dovrà inoltre vedersela con le autorità, desiderose di appropriarsi della sua armatura, e con gli effetti letali del palladio che lo alimenta, aiutato dall’insostituibile assistente Pepper Pots e dalla nuova collaboratrice Natasha Romanoff alias Vedova Nera che introduce, insieme a Nick Fury, il Progetto Vendicatori basato sui mitici supereroi Marvel.