Un fan del Marvel Cinematic Universe scoperto un “piccolo” errore di continuity nel primo film su Doctor Strange.

Negli ultimi tredici anni il Marvel Cinematic Universe ha dimostrato di essere uno dei franchise più redditizi della storia di Hollywood, portando in sala non solo gli appassionati e i lettori di fumetti ma anche molti spettatori occasionali che non si sono mai approcciati ai film supereroistici. Nonostante l’enorme attenzione per i dettagli, non sono mancate nel tempo alcune sviste da parte dei team addetti agli effetti visivi dei Marvel Studios, che molti appassionati hanno saputo individuare grazie ai rewatch e alle analisi dei vari film frame-by-frame.

Nel terzo atto di Doctor Strange di Scott Derrickson, ad esempio, il villain principale, Kaecilius (Mads Mikkelsen), apre un portale per il Santuario di Hong Kong con i suoi zeloti. Come sottolineato dall’utente di Reddit u/AwkwardPotato69, la sequenza in questione presenta un “piccolo” errore di continuity legato principalmente agli effetti visivi.

Nelle foto qui in basso possiamo vedere che, poco prima dell’apertura del portale, un’auto sta percorrendo le strade di Hong Kong. Tuttavia, mentre gli antagonisti avanzano, l’auto sparisce nel nulla anziché riapparire nel luogo desertico da cui fuoriescono i personaggi. Non appena il portale si chiude, inoltre, la macchina non è presente neanche sullo sfondo.

Doctor Strange Doctor Strange

Shouldn’t the car go in the desert and like, hit them? from marvelstudios

Ricordiamo che Doctor Strange (2016), scritto da C. Robert Cargill e diretto da Scott Derrickson (Sinister), vede nel cast Benedict Cumberbatch (Stephen Strange/Doctor Strange), Chiwetel Ejiofor (Karl Mordo), Rachel McAdams (Christine Palmer), Benedict Wong (Wong), Mads Mikkelsen (Kaecilius), Tilda Swinton (Antico), Michael Stuhlbarg (Nicodemus West) e Benjamin Bratt (Jonathan Pangborn).

Doctor Strange

SINOSSI
Stephen Strange è un neurochirurgo di fama mondiale, la cui vita cambia per sempre quando un terribile incidente automobilistico lo priva dell’uso delle mani. Siccome la medicina tradizionale si dimostra incapace di guarirlo, Strange è costretto a cercare una cura in un luogo inaspettato: una misteriosa enclave nota come Kamar-Taj. Scoprirà presto che non si tratta soltanto di un luogo di guarigione ma della prima linea di una battaglia contro invisibili forze oscure decise a distruggere la nostra realtà. Presto, Strange imparerà a padroneggiare la magia e sarà costretto a scegliere se fare ritorno alla sua vita agiata o abbandonare tutto per difendere il mondo e diventare il più potente stregone vivente.

Fonte