Michael Waldron ha svelato i piani originali per il personaggio di Wanda Maximoff in Doctor Strange nel Multiverso della Follia.

Questo mese è uscito nelle sale Doctor Strange nel Multiverso della Follia, il sequel dedicato alle avventure dello Stregone Supremo interpretato da Benedict Cumberbatch prodotto dai Marvel Studios e diretto dal leggendario Sam Raimi, che vede il ritorno di Elizabeth Olsen nel ruolo di Wanda Maximoff/Scarlet Witch ed è strettamente collegato agli eventi narrati nelle serie televisive WandaVision e Loki.

Nel corso di un’intervista con Variety, Michael Waldron, sceneggiatore di Doctor Strange nel Multiverso della Follia e head writer di Loki, ha parlato dell’arco narrativo di Wanda Maximoff nel film di Sam Raimi. In particolare, Waldron ha svelato a che punto dello sviluppo del progetto il team creativo ha deciso di rendere il personaggio di Elizabeth Olsen l’antagonista principale del sequel, aggiungendo che originariamente Scarlet Witch avrebbe avuto un ruolo diverso:

“Io e Sam [Raimi] siamo saliti a bordo del progetto nel febbraio del 2020. E inizialmente stavamo ereditando quello che il precedente team creativo aveva fatto. Ma poi è arrivato il Covid e la data di inizio delle riprese del nostro film è stata posticipata di sei mesi. Quindi io e lui abbiamo avuto l’opportunità di iniziare da zero e di dire ‘Come vogliamo che sia questo film?‘ ma l’elemento costitutivo da cui siano partiti è ‘Wanda dovrebbe essere la villain per tutto il film.’ Abbiamo pensato che dovesse una storia di Doctor Strange che protegge America Chavez da Wanda. Quindi quell’aspetto era presente sin dal principio, davvero, in quella che poi è diventata la versione definitiva.”

“Beh, c’era una versione in cui sarebbe stata più… e ho realizzato anche una stesura preliminare in cui sarebbe stata più un membro del cast di protagonisti e sarebbe diventata cattiva alla fine. E mi è sempre sembrato che fosse solo una copertura. Non c’è mai stato un modo per rendere giustizia alla sua caduta dalla grazia come personaggio di supporto perché ci sarebbe stato un altro antagonista. E sembrava anche che stessimo lasciando il divertimento più grande sul tavolo per qualcun altro. E, a dire il vero, avendo guardato, vissuto e studiato WandaVision, sentivo che fosse arrivata al punto di esplodere, oltre ad essere in possesso del Darkhold. Era arrivata ad un punto che raggiunge anche nei fumetti, e abbiamo pensato che avremmo potuto farlo in modo credibile.”

Ricordiamo che Doctor Strange nel Multiverso della Follia, scritto da Michael Waldron (Rick & Morty, Loki) e diretto da Sam Raimi (Spider-Man), vede nel cast Benedict Cumberbatch (Stephen Strange/Doctor Strange), Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Chiwetel Ejiofor (Karl Mordo), Benedict Wong (Wong), Rachel McAdams (Christine Palmer), Xochitl Gomez (America Chavez) e Adam Hugill (Rintrah).

Doctor Strange nel Multiverso della Follia

SINOSSI
Marvel Studios’ Doctor Strange nel Multiverso della Follia espande i confini del Multiverso ai massimi livelli. Un viaggio nell’ignoto con Doctor Strange che, con l’aiuto di mistici alleati sia vecchi che nuovi, attraversa pericolose e sconvolgenti realtà alternative del Multiverso per affrontare un nuovo, misterioso avversario.

Fonte