Lo sceneggiatore di Doctor Strange nel Multiverso della Follia ha stuzzicato sul futuro di Wanda Maximoff dopo il finale del film.

Spoiler Questo mese è uscito nelle sale Doctor Strange nel Multiverso della Follia, il sequel dedicato alle avventure dello Stregone Supremo interpretato da Benedict Cumberbatch prodotto dai Marvel Studios e diretto dal leggendario Sam Raimi, che vede il ritorno di Elizabeth Olsen nel ruolo di Wanda Maximoff/Scarlet Witch ed è strettamente collegato agli eventi narrati nelle serie televisive WandaVision e Loki.

Nel film Wanda, spinta dal desiderio di riavere “a qualunque costo” la sua famiglia e completamente corrotta da oltre un anno di studio del Darkhold, dichiara guerra a Strange, distrugge Kamar-Taj decimando (e torturando) gli stregoni e, come se non bastasse, massacra gli Illuminati di Terra-838. Dopo aver catturato America Chavez, si ritrova dinanzi ai terrorizzati Billy e Tommy di un’altra dimensione… e soltanto in quel momento (e soltanto dopo avergli gridato contro, mostrandosi per il mostro che era diventata) si rende conto che stava per rovinare inevitabilmente la vita ai due uccidendo la vera madre per prenderne il posto. In quel momento, subentra la “vera” Wanda e, spinta dall’amore per i due ragazzi, rinsavisce e sfugge al controllo del Darkhold distruggendo il monte Wundagore (origine della magia oscura nel libro), sacrificandosi all’apparenza… anche se, secondo i rumor, è già in sviluppo un nuovo progetto a lei dedicato.

Nel corso di un’intervista con Variety, Michael Waldron, sceneggiatore di Doctor Strange nel Multiverso della Follia e head writer di Loki, ha parlato del presunto “sacrificio” di Wanda Maximoff nel finale del film di Sam Raimi, stuzzicando sul potenziale ritorno del personaggio nell’Universo Cinematografico Marvel:

Variety: “Quindi la Wanda di Terra-616 è morta ora? Cos’era quel flash di luce rossa alla fine?”

Waldron:Penso che sia soggetto all’interpretazione. Ha fatto una specie di atto sacrificale che ha distrutto il Darkhold in ogni universo, che la protegge in ogni universo e impedisce che venga sedotta dal Darkhold. Se sia morta o no resta da vedere. So cosa significa amare dei personaggi e non volerli vedere andar via e odiarli quando fanno cose brutte. Ma questo è parte del divertimento di guardare le cose e del farsi trascinare da esse.”

Ricordiamo che Doctor Strange nel Multiverso della Follia, scritto da Michael Waldron (Rick & Morty, Loki) e diretto da Sam Raimi (Spider-Man), vede nel cast Benedict Cumberbatch (Stephen Strange/Doctor Strange), Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Chiwetel Ejiofor (Karl Mordo), Benedict Wong (Wong), Rachel McAdams (Christine Palmer), Xochitl Gomez (America Chavez) e Adam Hugill (Rintrah).

Doctor Strange nel Multiverso della Follia

SINOSSI
Marvel Studios’ Doctor Strange nel Multiverso della Follia espande i confini del Multiverso ai massimi livelli. Un viaggio nell’ignoto con Doctor Strange che, con l’aiuto di mistici alleati sia vecchi che nuovi, attraversa pericolose e sconvolgenti realtà alternative del Multiverso per affrontare un nuovo, misterioso avversario.

Fonte