Il team dei VFX di Doctor Strange nel Multiverso della Follia ha parlato della complessa realizzazione di Gargantos nel film di Sam Raimi.

Questo mese è uscito nelle sale Doctor Strange nel Multiverso della Follia, il sequel dedicato alle avventure dello Stregone Supremo interpretato da Benedict Cumberbatch prodotto dai Marvel Studios e diretto dal leggendario Sam Raimi, che vede il ritorno di Elizabeth Olsen nel ruolo di Wanda Maximoff/Scarlet Witch ed è strettamente collegato agli eventi narrati nelle serie televisive WandaVision e Loki.

Nel corso di un’intervista con Variety, Olivier Dumont (supervisore senior dei VFX e direttore creativo per Luma) e Michael Perdew (produttore senior dei VFX per Luma) hanno parlato del loro lavoro su Doctor Strange nel Multiverso della Follia e delle difficoltà legate alla realizzazione di Gargantos, la gigantesca creatura che Stephen Strange affronta all’inizio del film di Sam Raimi ispirata visivamente al ben più noto Shuma-Gorath:

Dumont:Quando animi un umano che ha due gambe, è facile. Ma quando devi animare otto gambe, diventa una sfida. E poi devi animarle nel bel mezzo di una strada molto affollata in cui ci sono un sacco di cose con cui interagire. Quindi si tratta di chiedersi: quanto dobbiamo spingerci in termini di lavoro?”

Quando gli è stato chiesto quale sia stata la parte più difficile della creazione di una creatura tentatolare proveniente dal Multiverso, Dumont ha dichiarato:

Cercare di realizzare qualcosa che fosse fumettoso ma realistico il più possibile. Sai, non esiste niente che assomigli a una cosa del genere. Quindi nessuno ha alcun riferimento visivo, e può essere di tutto.”

Perdew, invece, ha spiegato di aver avuto una connessione personale con questo progetto e, in particolare, con il personaggio di Shuma-Gorath:

Personalmente ho pregato di inserire questo personaggio per anni, probabilmente sin dal 2014. E questo personaggio nei fumetti ha due nomi: Gargantos è la variante di un altro personaggio chiamato Shuma-Gorath. Quindi se vedete il design, è più un’allusione a quel personaggio.”

Doctor Strange nel Multiverso della Follia

Ricordiamo che Doctor Strange nel Multiverso della Follia, scritto da Michael Waldron (Rick & Morty, Loki) e diretto da Sam Raimi (Spider-Man), vede nel cast Benedict Cumberbatch (Stephen Strange/Doctor Strange), Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Chiwetel Ejiofor (Karl Mordo), Benedict Wong (Wong), Rachel McAdams (Christine Palmer), Xochitl Gomez (America Chavez) e Adam Hugill (Rintrah).

SINOSSI
Marvel Studios’ Doctor Strange nel Multiverso della Follia espande i confini del Multiverso ai massimi livelli. Un viaggio nell’ignoto con Doctor Strange che, con l’aiuto di mistici alleati sia vecchi che nuovi, attraversa pericolose e sconvolgenti realtà alternative del Multiverso per affrontare un nuovo, misterioso avversario.

Fonte