È disponibile su Disney+ e per l’acquisto sulle piattaforme digitali Doctor Strange nel Multiverso della Follia, il sequel dedicato alle avventure del Maestro delle Arti Mistiche interpretato da Benedict Cumberbatch, prodotto dai Marvel Studios e diretto dal leggendario Sam Raimi, che vede il ritorno di Elizabeth Olsen nel ruolo di Wanda Maximoff in una storia strettamente collegata agli eventi narrati nella serie WandaVision.

Durante un’intervista con Comicbook.com, il costumista Graham Churchyard ha parlato delle difficoltà generate dalla pandemia, che lo hanno costretto a lavorare al costume di Clea (Charlize Theron) a distanza:

Abbiamo realizzato tutto il costume a Londra, senza mai incontrarla, perciò è stato un po’ traumatico. Poi l’ho mandato a Los Angeles e abbiamo condotto delle prove costume tramite Zoom con lei e poi abbiamo fatto una serie di accorgimenti con lo splendido reparto costumi della Marvel. Due o tre prove dopo, ce l’abbiamo fatta. Poi è arrivata sul set.

Churchyard ha quindi spiegato che, nonostante l’assenza fisica del personaggio di Dormammu nel sequel, il design dell’abito indossato da Clea è un palese richiamo a lui e alla stessa Dimensione Oscura:

Beh, il merito è di Ian Joyner e John Staub e tutta la gente incredibile del reparto visivo, con tutte quelle illustrazioni. Abbiamo creato quel costume interamente a Londra, ma non abbiamo mai incontrato Charlize Theron di persona, il che è stato un po’ problematico. Poi ho inviato quel costume a Los Angeles e fatto un paio di prove costume via Zoom con lei, per poi porre dei piccoli cambiamenti grazie al fantastico team di costumisti della Marvel, a cui sono poi succedute altre due o tre prove costume, e poi è andata sul set. Per quanto riguarda l’ispirazione, oh mamma mia, quello richiederebbe tutta un’altra intervista di suo, perché il personaggio è passato da una specie di giardiniera nel panorama onirico del Multiverso, a questa specie di guerriera che proviene da un’altra dimensione.

Per certi versi, Clea è figlia di Dormammu, la nipote dalla Dimensione Oscura. Quindi tutti quegli elementi sono stati di grande ispirazione per il suo costume.

Doctor Strange