Sono pochi i nomi che mancano all’ appello per completare il cast di Doctor Strange, infatti, il regista Scott Derrickson è già a Londra, in vista delle riprese che partiranno solo verso il prossimo novembre.

Durante la campagna pubblicitaria per Ant-Man, il presidente dei Marvel Studios ha rilasciato qualche dichiarazione in merito a questa nuova pellicola dedicata al mago supremo delle arti magiche, partendo con il Sanctum Sanctorum:

Si trova a Bleeker Street, ma è la Bleeker Street del giorno d’oggi. Sarà la cosa più strana che cammina per quella strada”.

Proseguendo con il discutere del casting, non ancora confermato e di Tilda Swinton per la parte dell’Antico:

Mentre sviluppavamo il film abbiamo guardato all’Antico come a un ‘mantello’ più che a una persona specifica. Gli stregoni esistono da millenni, ci proteggono da cose che nemmeno conoscevamo, fino a questa storia. Ce ne sono stati molti, di Antichi, anche se il nostro è in giro da 500 anni. Il nostro è un mantello, e abbiamo sentito di avere un margine nel casting molto interessante”.

Il genere del cinecomic sarà fantasy, con tocchi “allucinogeni” e in qualche modo avrà un collegamento con la fine della pellicola di Ant-Man:

“Abbiamo mandato Ant-Man verso un viaggio molto bizzarro alla fine del film, è stato qualcosa che rappresenta la punta della stranezza allucinogena che metteremo in scena in Doctor Strange, e che credo sorprenderà le persone”.

Infine, Feige ha promesso che il protagonista solo in parte abbandonerà il misticismo tibetano che Stan Lee aveva inserito nei fumetti,  giacché Doctor Strange:

lascia New York alla ricerca di qualcosa e si dirige verso Est… “