Tutto quello che sappiamo su Doctor Strange 3, il terzo capitolo del franchise con protagonista Benedict Cumberbatch.

Il 4 maggio è uscito al cinema Doctor Strange nel Multiverso della Follia, il sequel dedicato alle avventure del Maestro delle Arti Mistiche interpretato da Benedict Cumberbatch, prodotto dai Marvel Studios e diretto dal leggendario Sam Raimi, che vede il ritorno di Elizabeth Olsen nel ruolo di Wanda Maximoff in una storia strettamente collegata agli eventi narrati nella serie WandaVision.

Dopo l’uscita del film nelle sale cinematografiche di tutto il mondo, è ora di pensare al futuro del franchise e, in particolare, al terzo capitolo: Doctor Strange 3. In questo nuovo speciale, facciamo il punto della situazione su tutto quello che c’è da sapere sul quarto film dedicato al Maestro delle Arti Mistiche interpretato da Benedict Cumberbatch.

Doctor Strange 3: il nuovo film si farà?

Alla fine di Doctor Strange nel Multiverso della Follia appare una delle scritte più ricorrenti nell’MCU: ”Doctor Strange will return”, una chiara conferma che lo Stregone tornerà nei prossimi progetti dei Marvel Studios.

Ci sono voluti parecchi anni prima del via libera ufficiale ad un sequel di Doctor Strange (2016), per cui è possibile che l’annuncio di un ipotetico terzo capitolo sia ancora lontano.

Dal suo debutto, Cumberbatch è tornato nei panni del Maestro delle Arti Mistiche in ben cinque film (Thor: Ragnarok, Avengers: Infinity War, Avengers: Endgame e Spider-Man: No Way Home, oltre ad aver doppiato sé stesso nella serie animata What If…?). Da allora, il personaggio è diventato uno dei più amati e popolari dell’MCU, e grazie anche alla presenza di Wanda Maximoff (Elizabeth Olsen) e di altri cameo nel film, il terzo capitolo potrebbe presentare un nuovo team-up, magari con la Clea di Charlize Theron.

Al momento, però, la Marvel non ha confermato l’arrivo di un terzo capitolo. Nonostante ciò, il film ha già incassato 688 milioni di dollari dopo il suo secondo weekend di programmazione (a fronte di un budget di produzione di 200 milioni), quindi sembra solo questione di tempo prima dell’annuncio di un terzo capitolo.

Doctor Strange 3: chi sarà il regista?

Una delle caratteristiche più lodate del sequel è proprio la regia iconica e innovativa di Sam Raimi, che sostituisce Scott Derrickson (regista del primo capitolo).

È ancora presto per dire se il regista di Spider-Man 2 e della trilogia de La Casa tornerà per un ulteriore film, ma al momento non c’è motivo di pensare il contrario. Il filmmaker, infatti, ha elogiato il metodo di lavoro dei Marvel Studios e la libertà creativa avuta sul set del lungometraggio, e tutto porta a pensare che si trovi a suo agio in questo ambiente (che aveva lasciato dopo le divergenze creative con Sony Pictures sul set di Spider-Man 3).

Doctor Strange 3: quale sarà la trama?

Un piccolo indizio sulla direzione che il terzo capitolo potrebbe intraprendere ci viene fornito dalla prima scena post-credits, in cui assistiamo al debutto di Clea (Charlize Theron). Nipote del demone Dormammu, sovrano della Dimensione Oscura, Clea è stata spesso compagna d’avventure e interesse amoroso di Strange nei fumetti, per cui è possibile che l’MCU segua un percorso simile.

Come possiamo vedere nella scena dopo i titoli di coda, Clea apre un portale verso la Dimensione Oscura, quindi presumibilmente assisteremo ad un nuovo confronto tra Dormammu e Strange.

Inoltre, il film ha gettato le basi per un possibile adattamento di Secret Wars, menzionando le Incursioni e mostrandone le conseguenze nell’universo distrutto di Sinister Strange. Il terzo film potrebbe portare avanti questa storia, magari mostrando Strange alla ricerca di un modo per interrompere l’Incursione, oltre a continuare la missione di Mordo (Chiwetel Ejiofor), che nel primo film aveva giurato di occuparsi dei ”troppi stregoni” presenti sulla Terra.

Infine, il finale di questo secondo capitolo ha introdotto una sorprendente novità per Strange: il terzo occhio, comparso sulla sua fronte a seguito dell’utilizzo del Darkhold (proprio come Sinister Strange). Nei fumetti, Strange utilizza questo terzo occhio per individuare le minacce invisibili all’occhio umano, ma anche per rivelare allucinazioni o creature camuffate.

Non è da escludere il ritorno di Wong (Benedict Wong) come Stregone Supremo, visto il ruolo centrale che ha avuto in questo secondo film, oltre a quello di Christine Palmer (Rachel McAdams) e di America Chavez (Xochitl Gomez), che alla fine della pellicola vediamo allenarsi insieme agli altri stregoni.

Doctor Strange 3: quando uscirà il nuovo film?

Nel lungo elenco dei prossimi film e serie Marvel annunciati, da qui alla fine del 2024, non sembra esserci spazio per un eventuale terzo capitolo di Doctor Strange. Qualora venisse confermato ufficialmente, la pellicola potrebbe non vedere la luce prima del 2025, sempre che gli studios non preferiscano posticiparlo per dare priorità ad un film crossover come Secret Wars.