Disney ha deciso di non tagliare 12 secondi di scene di Doctor Strange 2 reputate offensive in alcuni paesi arabi, con i “fan” che si sono scagliati contro Xochitl Gomez.

Il 4 maggio uscirà al cinema Doctor Strange nel Multiverso della Follia, il sequel dedicato alle avventure dello Stregone Supremo interpretato da Benedict Cumberbatch prodotto dai Marvel Studios e diretto dal leggendario Sam Raimi, che vedrà il ritorno di Elizabeth Olsen nel ruolo di Wanda Maximoff e sarà strettamente collegato agli eventi narrati nelle serie televisive WandaVision e Loki.

Negli ultimi giorni, è stato reso noto che il film sarà vietato in paesi come Egitto, Qatar, Kuwait e Arabia Saudita per via della presenza di America Chavez, il personaggio interpretato da Xochitl Gomez che sarà apertamente omosessuale (proprio come nei fumetti).

Al momento, il blockbuster dei Marvel Studios è stato vietato in Arabia Saudita, in Qatar, nel Kuwait e in Egitto, ma dovrebbe essere distribuito negli Emirati Arabi Uniti. Negli Stati arabi del Golfo Persico l’omosessualità è considerata illegale e, di conseguenza, i prodotti audiovisivi che includono riferimenti espliciti alla comunità LGBTQ+ sono spesso oggetto di censura.

A seguito di questa notizia, Xochitl Gomez è stata bombardata di insulti ed attacchi personali su Instagram, da parte di alcuni utenti che sono arrivati persino ad incolpare lei per la mancata uscita del film nel loro paese:

Sei il motivo per cui non posso guardare il film al cinema.

Abbandona l’universo Marvel! Hai distrutto la Marvel in così tanti paesi!

Non vedremo il film per colpa del tuo personaggio.

Ti auguro soltanto il peggio.

Possa Dio privarti della felicità e della tua personalità per tutta la vita.

Fortunatamente, nell’umanità c’è ancora un barlume di speranza ed i (veri) fan Marvel sono intervenuti a sostegno della giovane attrice, inviandole tantissimi messaggi di supporto e di vicinanza, sia in privato che nei commenti dei suoi post.

La stessa Gomez ha voluto ringraziarli tra le storie su Instagram:

Non è la prima volta che un blockbuster di grande richiamo viene bannato in questi territori. A novembre del 2021, infatti, la stessa sorte è toccata a Eternals di Chloé Zhao a causa del bacio tra Phastos (Brian Tyree Henry) e suo marito. Lo scorso gennaio, invece, West Side Story non è stato rilasciato in Arabia Saudita, in Qatar, nel Bahrain, in Oman e in Kuwait per via della presenza di Anybodys, scritto come un personaggio transgender nel nuovo adattamento di Steven Spielberg e interpretato da un’attrice non binaria.

Diretto da Sam Raimi, Doctor Strange nel Multiverso della Follia arriverà al cinema il 4 maggio 2022.

Nel cast tornano Benedict Cumberbatch (Stephen Strange/Doctor Strange), Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Rachel McAdams (Christine Palmer), Benedict Wong (Wong) e Chiwetel Ejiofor (Karl Mordo), insieme alle new entry Xochitl Gomez (America Chavez) e Adam Hugill (Rintrah).

Questa la sinossi ufficiale:
«Marvel Studios’ Doctor Strange nel Multiverso della Follia espande i confini del Multiverso ai massimi livelli. Un viaggio nell’ignoto con Doctor Strange che, con l’aiuto di mistici alleati sia vecchi che nuovi, attraversa pericolose e sconvolgenti realtà alternative del Multiverso per affrontare un nuovo, misterioso avversario».

Doctor Strange nel Multiverso della Follia fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi il nostro speciale!