Il viaggio di Strange attraverso il Multiverso ci mostra realtà uniche, da quelle più bizzarre, a quelle più vicine all’Universo che conosciamo, e con una forte importanza non solo a livello visivo.

È disponibile su Disney+ e per l’acquisto sulle piattaforme digitali Doctor Strange nel Multiverso della Follia, il sequel dedicato alle avventure del Maestro delle Arti Mistiche interpretato da Benedict Cumberbatch, prodotto dai Marvel Studios e diretto dal leggendario Sam Raimi, che vede il ritorno di Elizabeth Olsen nel ruolo di Wanda Maximoff in una storia strettamente collegata agli eventi narrati nella serie WandaVision.

E’ da tanto ormai che sentiamo ripetere la frase “il Multiverso è un concetto di cui sappiamo spaventosamente poco” e Doctor Strange nel Multiverso della Follia ha rafforzato il concetto, mostrandoci realtà incredibili, alcune che sembrano uscite dai nostri stessi sogni, e altre che invece sembrano frutto dei nostri peggiori incubi.

Anche se queste realtà compaiono per pochi istanti (circa 40 secondi totali), hanno richiesto oltre un anno di lavoro, come ammesso dai responsabili degli effetti visivi lo scorso mese.

A inizio film ci viene presentata la Giunzione Gap: lo “Spazio tra più Universi” a detta della Christine Palmer di Terra-838, realtà che apre il film e che ci presenta America Chavez e Defender Strange (proveniente da Terra-617, come rivelato dallo stesso Sam Raimi).

Una Dimensione in cui è situato il Tempio dei Vishanti, una struttura misteriosamente distrutta, le cui macerie fluttuano tra le nuvole, intorno alla cupola in cui è custodito il Libro dei Vishanti:

Successivamente, fuggiti da Terra-616 durante l’attacco di Scarlet Witch a Kamar-Taj, passando velocemente nella Dimensione Specchio, Doctor Strange e America Chavez attraversano tantissime particolari realtà, che spaziano tra varie Dimensioni e numerosi Universi di tutte le tipologie, molti dei quali hanno ricevuto un nome ufficiale da parte del supervisore degli effetti speciali, Alexis Wajsbrot:

Living Tribunal Statue World: realtà caratterizzata da un numero indefinito di statue del Tribunale Vivente, rappresentanti la sua testa a tre facce (Equità al centro, Vendetta a destra e Necessità a sinistra);

Una realtà dove numerosissimi fasci di luce si estendono all’infinito da un’unica fonte. Potrebbe trattarsi della stessa realtà vista nel nel finale della serie Loki, dove si nascondeva la cittadella di Colui che Rimane (Jonathan Majors)? Forse il punto di origine delle infinite Linee Temporali, le quali poi si estendono con le successive Ramificazioni?

Onslaught Canyon World: una realtà che ricorda un gigantesco canyon;

Un’intera realtà composta da strutture cristalline;

Honeycomb World: un Universo in cui risiedono delle api giganti;

Underwater World: un Terra dove il livello degli oceani non si è mai abbassato, coi pesci che nuotano in pace e i coralli che abbelliscono i fondali marini;

Alt New York: un Universo molto simile a Terra-616, sui cui taxi viene sponsorizzata la Grindhouse Releasing, la casa produttrice che si è occupata di restaurare il primo film della Trilogia de La Casa di Sam Raimi;

Pipe World: un Universo dove gli edifici sono composti da strutture e tubi interamente bianchi, con i Droni Stark (visti in Spider-Man: Far From Home) che svolazzano da ogni parte;

Una versione infernale di New York, dove montagne di teschi e ossa giganti riempiono le strade, e i cui edifici e lampioni vengono scalati dagli sceletri;

Savage Land: un Universo dove i Dinosauri non si sono mai esistinti, con la natura che circonda tutto quanto, richiamando la Terra Selvaggia dei fumetti;

Comic Book World: un Universo dove tutto e tutti hanno lo stile del mondo dei fumetti;

Post-apocalyptic World: una New York post-apocalittica, di cui si intravede un aereo che ha subito uno schianto, avvolto da misteriose fiamme verdi;

Cube World: Una realtà interamente composta da cubi, richiamando la copertina di House of M;

Paint World: una Terra dove tutto è fatto di pittura. Secondo America Chavez, in questa realtà “è difficilissimo mangiare”;

Hydra World: una versione anni Trenta dove l’America è dominata dall’Hydra, e dove tutto è come un film in bianco e nero;

Un Universo futuristico, il cui skyline richiama un mix tra lo stile dell’Antico Egitto e quello dell’Antica Grecia;

Un’altra realtà futuristica, ma dai tratti più oscuri, molto sulla falsariga del Blade Runner di Ridley Scott;

Mirror World: un altro Universo futuristico, ma dove gli edifici sono interamente fatti di vetro e sono talmente alti da toccare le nuvole;

L’ultimo Universo visitato è interamente circondato da fiumi di lava bollente e montagne vulcaniche, come se la Terra fosse rimasta l’ammasso di magma che fu miliardi di anni fa. Questa realtà tornerà poi nello scontro finale tra America Chavez e Wanda sul Monte Wundagore;

Un particolare dettaglio da notare è che America e Strange percorrono le versioni alternative della strada in cui era avvenuto lo scontro con Gargantos (da notare infatti in Comic Book World l’insegna del negozio Jonas & James, visto durante quel combattimento), per passare successivamente allo skyline delle varie New York alternative, fino a giungere sul tetto dello stesso edificio dov’era stato sotterrato il cadavere di Defender Strange:

Potrebbe quindi essere un’anticipazione al fatto che America Chavez abbia da sempre controllato in modo inconscio i suoi poteri, attivandoli nei momenti di estrema paura come “via di fuga” dalle situazioni di pericolo.

Terra-838: un mondo utopico protetto dagli Illuminati e dove lo Strange di questa realtà (chiamato nel merchandise Supreme Strange) è ricordato come il Più grande eroe della Terra:

Un’altra Realtà, vista solamente per mezzo di una proiezione olografica, è il Parallelo Utopico, il mondo d’origine di America Chavez, unico in tutto il Multiverso:

L’ultimo Universo visto è la Realtà di Sinister Strange, un mondo distrutto dall’Incursione innescata dall’abuso del dreamwalking, creando una realtà da incubo, dove le leggi della fisica sono cadute nel caos più totale, con solo l’oscuro e decadente Sancta Sanctorum rimasto in piedi, a simboleggiare l’egoismo e la follia delle azioni di questa versione corrotta di Stephen Strange:

Questo mondo distopico esplorato da Doctor Strange e Christine Palmer 838 viene messo in diretto parallelo con quello idilliaco di Terra-838, utilizzando le stesse inquadrature e ambientazioni, come il vicolo da cui passano dopo essere scesi dal medesimo edificio visto in precedenza, di cui una scena tagliata (presente solamente nei trailer) mostrava il disastroso panorama:

DOCTOR STRANGE NEL MULTIVERSO DELLA FOLLIA: LA TRAMA DEL NUOVO FILM MARVEL

Diretto da Sam Raimi, Doctor Strange nel Multiverso della Follia arriverà al cinema il 4 maggio 2022.

Nel cast tornano Benedict Cumberbatch (Stephen Strange/Doctor Strange), Elizabeth Olsen (Wanda Maximoff/Scarlet Witch), Rachel McAdams (Christine Palmer), Benedict Wong (Wong) e Chiwetel Ejiofor (Karl Mordo), insieme alle new entry Xochitl Gomez (America Chavez) e Adam Hugill (Rintrah).

Questa la sinossi ufficiale:
«Marvel Studios’ Doctor Strange nel Multiverso della Follia espande i confini del Multiverso ai massimi livelli. Un viaggio nell’ignoto con Doctor Strange che, con l’aiuto di mistici alleati sia vecchi che nuovi, attraversa pericolose e sconvolgenti realtà alternative del Multiverso per affrontare un nuovo, misterioso avversario».

Doctor Strange nel Multiverso della Follia fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi il nostro speciale!

Questo il calendario aggiornato delle prossime uscite dell’Universo Cinematografico Marvel:

Thor: Love and Thunder (6 luglio 2022)
I Am Groot (dal 10 agosto 2022 su Disney+)
She-Hulk: Attorney At Law (dal 17 agosto 2022 su Disney+)
What If…? – Stagione 2 (dal 2022 su Disney+)
Werewolf by Night (da Halloween 2022 su Disney+)
Black Panther: Wakanda Forever (11 novembre 2022, USA)
Guardiani della Galassia: Lo speciale di Natale (da Natale 2022 su Disney+)
Secret Invasion (dal 2022 su Disney+)
Ant-Man and The Wasp: Quantumania (17 febbraio 2023, USA)
Echo (dal 2023 su Disney+)
Guardiani della Galassia Vol. 3 (5 maggio 2023, USA)
X-Men ’97 (dall’estate 2023 su Disney+)
Loki – Stagione 2 (dal 2023 su Disney+)
The Marvels (28 luglio 2023, USA)
Ironheart (dal 2023 su Disney+)
Agatha: House of Harkness (dal 2023 su Disney+)
Spider-Man: Freshman Year (dal 2023 su Disney+)
Armor Wars (dal 2023 su Disney+)
Blade (3 novembre 2023, USA)
Daredevil (dal 2024 su Disney+)

Leggi qui l’elenco completo.