La piattaforma di streaming Disney+ ha suggerito che le serie Marvel/Netflix non sono canoniche nel Marvel Cinematic Universe.

Nel novembre del 2018 Netflix ha iniziato a cancellare le varie serie basate sui personaggi Marvel – ovvero Daredevil, Jessica Jones, Iron Fist, Luke Cage e il Punitore – impedendo ai Marvel Studios di utilizzarli per due anni. Col tempo i diritti dei singoli personaggi hanno fatto il loro ritorno ai Marvel Studios che hanno iniziato ad utilizzare alcune versioni di quelle proprietà intellettuali per le loro storie (Matt Murdock in Spider-Man: No Way Homee Kingpin in Hawkeye) ma a fine mese la Disney ha riottenuto anche la distribuzione di queste serie.

A partire dal 28 febbraio, infatti, i diritti di streaming delle tre stagioni di Marvel’s Daredevil e Marvel’s Jessica Jones e delle due stagioni di Marvel’s Luke Cage, Marvel’s The Punisher e Marvel’s Iron Fist, di Marvel’s The Defenders e di Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. sono tornati ufficialmente alla Disney. Inoltre, il 16 marzo tutte le serie sopracitate sono state aggiunte al catalogo della piattaforma. Al momento le serie saranno disponibili soltanto negli Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Irlanda, Australia e Nuova Zelanda.

Con l’aggiunta di questi titoli al catalogo – alcuni dei quali contenenti sequenze particolarmente violente (come Daredevil, Jessica Jones e The Punisher), Disney+ implementerà il parental control tramite PIN anche negli USA per bloccare i profili (mentre in Italia l’opzione è già presente dal febbraio 2021, data di lancio della sezione STAR all’interno della piattaforma) e un’opzione per selezionare le restrizioni sulla classificazione dei contenuti per ciascun profilo.

Negli ultimi anni l’effettiva canonicità nel Marvel Cinematic Universe delle serie prodotte da Marvel Television ha suscitato numerosi dibattiti tra i fan, soprattutto in seguito al rilevamento della divisione televisiva da parte dei Marvel Studios e alle dichiarazioni degli addetti ai lavori come James Gunn. Malgrado ciò, sembra che la discussione sulla canonicità dei progetti gestiti da Jeph Loeb sia prossima alla conclusione.

Nella giornata di oggi, infatti, Disney+ ha aggiunto le ex serie Netflix nella versione americana del catalogo, inserendole in una nuova sezione chiamata appositamente “The Defenders Saga” (La Saga dei Difensori) proprio come avvenuto lo scorso anno con la categoria “Marvel Legacy“. Come possiamo vedere nel video condiviso da un utente su Twitter, gli show non sono stati inseriti nell’ordine cronologico dei progetti dell’Universo Cinematografico Marvel (di cui fanno parte TUTTI i film, le serie televisive e persino i cortometraggi sviluppati nel tempo dai Marvel Studios), suggerendo che gli eventi di Daredevil e delle altre serie sui Difensori non siano effettivamente canon in quello specifico contesto narrativo.