Un portavoce della Walt Disney Company ha risposto alla causa legale di Scarlett Johansson per il rilascio ibrido di Black Widow.

Dopo essere stato rinviato diverse volte a causa della pandemia, questo mese Black Widow è stato distribuito in contemporanea al cinema e sulla piattaforma di streaming Disney+ con Accesso VIP. La pellicola, ambientata tra gli eventi di Captain America: Civil War e quelli di Avengers: Infinity War, vede Natasha Romanoff/Vedova Nera (Scarlett Johansson) fare i conti con il suo passato e con le relazioni lasciate alle spalle prima di diventare un Avenger.

Come spiegato dal Wall Street Journal, Scarlett Johansson ha intentato una causa legale contro la Walt Disney Company alla Corte Suprema di Los Angeles. In particolare, l’attrice ritiene che la compagnia abbia infranto il suo contratto nel momento in cui ha deciso di rilasciare Black Widow in contemporanea al cinema e su Disney+ nonostante una clausola del suo contratto con Marvel Entertainment/Marvel Studios prevedesse una distribuzione esclusivamente cinematografica (e una percentuale degli incassi in base alla perfomance del film al box-office).

Ora l’Hollywood Reporter ha riportato la dichiarazione di un portavoce della Casa di Topolino in risposta all’azione legale intentata dall’interprete della Vedova Nera:

Questa causa non ha alcun valore. Quest’azione legale è particolarmente triste e angosciante nella sua insensibile noncuranza per gli orribili e prolungati effetti della pandemia da Covid-19. Disney ha pienamente rispettato il contratto di Ms. Johansson e per di più il rilascio di Black Widow su Disney+ con Premier Access ha significativamente migliorato la sua capacità di guadagnare un compenso aggiuntivo oltre ai 20 milioni di dollari che ha ricevuto finora.”

 

Di seguito vi riportiamo un estratto di quanto affermato dai rappresentanti legali di Scarlett Johansson nella causa contro lo studio:

“Perché mai la Disney ha rinunciato a centinaia di milioni di dollari di incasso al box-office rilasciando il film in un periodo in cui il mercato cinematografico era ‘debole’ piuttosto che attendere qualche altro mese affinché il mercato si riprendesse? In base alle informazioni acquisite ed a quanto da esse dedotto, la decisione è stata presa almeno in parte perché la Disney ha visto l’opportunità per promuovere la propria piattaforma di streaming usando il film e Ms. Johansson, attirando nuovi abbonati mensili, mantenendo quelli esistenti, e promuovendo Disney+ come un servizio da avere a tutti i costi in un mercato sempre più competitivo.”

Ricordiamo che Black Widow, diretto da Cate Shortland (Berlin Syndrome) e scritto da Jac Schaeffer (WandaVision) e Eric Pearson (Thor: Ragnarok), vede nel cast Scarlett Johansson (Natasha Romanoff/Vedova Nera), Florence Pugh (Yelena Belova), David Harbour (Alexei Shostakov/Red Guardian), Rachel Weisz (Melina Vostokoff), William Hurt (Segretario Thaddeus “Thunderbolt” Ross), O-T Fagbenle (Rick Mason) e Ray Winstone (Dreykov).

Black Widow

SINOSSI
Nello spy-thriller ricco d’azione Marvel Studios’s Black Widow, Natasha Romanoff a.k.a. la Vedova Nera affronta i lati oscuri del suo registro quando una pericolosa cospirazione con legami col suo passato insorge. Inseguita da una forza che non si fermerà davanti a nulla finché non l’avrà sconfitta, Natasha dovrà fare i conti con il suo passato da spia e con le relazioni spezzate e lasciate alle spalle prima di diventare un Avenger.

Fonte